Sono presenti 13639 news.

17/11/2019
THE BEATLES
Per la scienza ''Ob-La-Di, Ob-La-Da'' è la canzone perfetta!

15/11/2019
THE KILLERS
Annunciano il nuovo album ''Imploding the Mirage'' per la prossima primavera

tutte le news


news - rassegna stampa

17/04/2014   PINK FLOYD
  Esattamente 20 anni fa esordiva in testa alle classifiche 'The division bell'

Il 17 Aprile 1994 “The Division Bell”, l'album-capolavoro dei Pink Floyd, esordì al n°1 della classifica inglese. Il tema principale del disco è l'incomunicabilità tra gli individui, problema con cui tutti e tre i componenti avevano avuto, in qualche modo, a che fare, tra cause legali sulla questione dei diritti sull'utilizzo del nome del gruppo e divorzi. Proprio su quest'ultimo aspetto, Gilmour, all'epoca, era molto sensibile in quanto reduce dal recente divorzio, dopo quasi 20 anni di matrimonio, con la ex moglie Ginger e dalla fresca relazione iniziata con la giornalista Polly Samson. Fu proprio la nuova compagna del chitarrista a fornirgli lo spunto e lo stimolo per la stesura dei testi, spingendolo ad analizzare ed esternare le sue frustrazioni e i suoi sentimenti nei confronti degli ex compagni di gruppo. Sono, infatti, molti i riferimenti e, soprattutto, le frecciate rivolte a Waters (come in ''Lost for Words''), alla sua progressiva chiusura verso il mondo e alla sua mania di protagonismo. Non mancano, inoltre, accenni al mai dimenticato amico Syd Barrett (come in ''Poles Apart''). Gilmour è co-autore di quasi tutte le canzoni (alcuni testi delle quali furono scritti anche dalla compagna Polly Samson), ma, per la prima volta dopo molti anni, tutti e tre i componenti forniscono al disco la propria creatività musicale. Vi è il ritorno all'interpretazione vocale di Wright (in ''Wearing the Inside Out''), il quale non cantava brani da solista dal 1973. Alcuni brani come "Marooned", "Keep Talking" e "High Hope"s hanno trovato posto in "Echoes: The Best of Pink Floyd", l'ultima raccolta in studio del gruppo inglese. L'album incontrò senza difficoltà un buon successo raggiungendo la prima posizione in classifica negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Cile, Norvegia, Australia, Svizzera, Austria, Francia, Olanda e Svezia, ed ha ricevuto tre Dischi di platino negli Stati Uniti e nel Regno Unito, 2 in Francia, 4 in Canada, uno in Germania, Brasile ed Austria ed il Disco d'oro in Polonia. Per i brani "Take it back" e "High Hopes" vengono tratti due videoclip che vengono messi in alta rotazione sulle tv musicali, nonostante la loro durata sfori rispetto agli standard dei videoclip tradizionali. La voce robotica che scandisce l'inizio e la parte finale di "Keep Talking" è tratta da uno spot pubblicitario televisivo di una società di telecomunicazioni britannica ed è, in particolare, la voce registrata al telefono generata dal sintetizzatore vocale computerizzato con cui il fisico Stephen Hawking è costretto a comunicare a causa di una grave affezione del sistema nervoso. (Comingsoon.it)