Sono presenti 13554 news.

06/09/2019
DAVID BOWIE
In arrivo il cofanetto quintuplo ''Conversation Piece'', con inediti e rarità

06/09/2019
MILES DAVIS
''Rubberband'', l'album a lungo perduto, esce ora dopo essere stato accantonato per più di 30 anni

tutte le news


news - rassegna stampa

28/06/2014   BOBBY WOMACK
  La leggenda del soul è morta a 70 anni. Nel 2009 era entrato nella Rock and Roll Hall of Fame

E' morto Bobby Womack, considerato una leggenda del soul americano. Aveva 70 anni. Negli anni Cinquanta il suo debutto. La notizia del decesso è stata diffusa dal giornale Rolling Stone, che ha citato la sua casa discografica la XL Recordings. Non si conoscono ancora le cause della morte. Womack è diventato famoso con la canzone "It's all over now", ma la sua carriera è decollata ancora di più con la canzone "Looking for a love". Ha lavorato con molti artisti famosi, scrivendo canzoni e suonando la chitarra, fra gli altri, con Aretha Franklin e Wilson Pickett. Figlio di due musicisti, Womack ha iniziato la carriera insieme ai suoi fratelli Harry, Cecil e Friendly Jr. Dopo aver firmato con l'etichetta di Sam Cooke nel 1960, il gruppo cambiò genere passando da brani gospel ad un repertorio più secolare con influenze soul e pop, prendendo il nome di Valentinos. Nel 1964, un mese dopo aver pubblicato il loro hit "It's All Over Now," i Rolling Stones ne realizzarono una loro cover spedendo il brano in cima alle classifiche inglesi. Tre mesi dopo la morte di Cooke nel 1964, Womack sposò la vedova, Barbara Campbell, suscitando nell'opinione pubblica e nei fan un grande scandalo. L'etichetta di Cooke, in seguito alla sua morte, fallì e i Valentinos si sciolsero. Womack iniziò così una carriera come collaboratore di altri musicisti e partecipò a diversi album, compreso "Lady Soul" di Aretha Franklin. Il suo album di debutto da solista è del 1968, "Fly Me to the Moon". L'album non ottenne un grande successo ma alla fine degli anni Sessanta alcuni suoi brani come "What Is This", "It's Gonna Rain" e "More Than I Can Stand" misero in luce le sue capacità di chitarrista ritmico ed elegante nonché la sua voce particolarmente appassionata. Durante questo periodo divenne anche noto come compositore, offrendo molte canzoni al repertorio di Wilson Pickett tra cui "I'm in Love" e "I'm a Midnight Mover". Dopo la morte di suo fratello, Harry, nel 1974, la carriera di Womack ebbe un arresto ma ripartì nel 1981 con l'hit rhythm and blues "If You Think You're Lonely Now." Durante gli anni Ottanta Womack dovette lottare con la sua dipendenza dalle droghe che lo portarono ad un lungo periodo in un centro di riabilitazione. Negli anni ha avuto vari problemi di salute: diabete, polmonite, Alzheimer, cancro al colon che è probabilmente la causa della sua morte. Womack è entrato nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2009. In quella occasione disse: "Il mio primo pensiero è stato: Vorrei chiamare chiamare Sam Cooke e condividere con lui questo momento. E' una grande emozione per me questo riconoscimento come vedere Barack Obama diventare il primo Presidente nero degli Stati Uniti d'America! Questo dimostra che se si ha la benedizione di saper aspettare le cose importanti, arriveranno eventi che potranno cambiare la tua vita". Nonostante i gravi problemi di salute, Womack avrebbe dovuto fare un tour in Europa il prossimo mese, con concerti in Olanda, Francia, Belgio e Gran Bretagna. (Repubblica.it)