Sono presenti 13590 news.

11/10/2019
THE SCRIPT
L'8 novembre uscirà il loro nuovo album ''Sunsets & Full Moons''

09/10/2019
FABRI FIBRA
''Come Mai'' (insieme a Franco 126) anticipa ''Il tempo vola 2002-2020'', la sua prima raccolta di successi

tutte le news


news - rassegna stampa

13/05/2015   GUNS N'ROSES
  Dopo ben 28 anni vengono accusati di plagio per 'Sweet Child O’Mine'

Secondo quanto riportato da Max Tv, la storica e famosa “Sweet O’Child Of Mine” dei Guns N’Roses sarebbe il frutto di un plagio di “Unpublished Critics” degli Australian Crawl; il brano, contenuto nell’album “Sirocco“, è stato pubblicato nel lontano 1981, quasi sei anni prima che la band losangelina facesse conoscere al mondo uno dei suoi pezzi più conosciuti. Confrontando i due singoli, parrebbe che effettivamente qualche piccolissima somiglianza ci sia, ma urlare al plagio sembra abbastanza paraddossale. Nonostante nessuno avesse mai notato le somiglianze (o differenze, per meglio dire) nel corso di questi ultimi 28 anni, in molti hanno sostenuto la teoria mossa dal blog australiano arrivando persino ad accusare la band capitanata all’epoca da Axl Rose sottolineando la scarsa originalità in termini di songwriting e la palese scopiazzatura nelle linee vocali e nella produzione armonica. Seppur siano trascorse quasi 3 decadi, il cantante della band australiana, James Reyne, si è detto stupito che la questione sia sorta solamente adesso, quando lui in passato aveva più volte rimarcato l’evidente rassomiglianza tra le due canzoni. Si tratta quindi di un plagio o di un’assurda ed involontaria circostanza fortuita? Non sta a noi saperlo, ma nel frattempo giudicate voi stessi. I due singoli messi a confronto li trovate alla pagina http://www.metallus.it/news/guns-nroses-sweet-child-omine-e-frutto-di-un-plagio/. (Metallus.it)