Sono presenti 13704 news.

21/02/2020
ALANIS MORISSETTE
''Smiling'' anticipa il suo nuovo album ''Such Pretty Forks In The Road'', in uscita il 1° maggio

21/02/2020
PLANET FUNK
La storica band di ''Who Said'' e ''Inside All the People'' ritorna con il nuovo album ''20:20''

tutte le news


news - rassegna stampa

15/06/2015   DURAN DURAN
  Annunciano nuovo album per il prossimo settembre: si intitolerà 'Paper Gods'

Tornano i Duran Duran con il nuovo album, ''Paper Gods'', in uscita in America il 18 Settembre e una settimana prima, l’11, nel resto del mondo su etichetta Warner Bros. Records. Numerosi i dettagli sul 14esimo disco della band: il cantante Simon Le Bon, il tastierista Nick Rhodes, il bassista John Taylor e il batterista Roger Taylor hanno registrato l’album a Londra con i produttori Nile Rodgers, Mark Ronson, Josh Blair e Mr Hudson. Numerosi gli ospiti speciali come Janelle Monáe (nel primo singolo, “Pressure Off”), l’ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers John Frusciante, la cantante canadese vincitrice di un Juno-Award Kiesza, il cantautore britannico Mr Hudson, il violinista Davidé Rossi e l’attrice Lindsay Lohan. L’album è stato mixato da Mark ‘Spike’ Stent e sarà disponibile in pre-ordine, e “Pressure Off” sarà acquistabile in tutti gli store digitali e su DuranDuran.com questa settimana. Così Nick Rhodes ha descritto il lavoro di inediti: ''E’ davvero un ritorno a quello strano mix dei Duran dei primi tempi: il pop dai bordi duri e netti, che convive con il lato scuro, strano e sperimentale. E’ qualcosa di essenziale per tutti noi. E’ bello poter sollevare l’umore della gente – e il tuo stesso – con un bella dose di puro pop, ma il mondo in cui viviamo non è fatto solo di quella roba, per cui mi sembra assolutamente naturale aver mantenuto un piede nel lato più scuro e gotico della vita''. Simon, a sua volta, ha aggiunto: ''Abbiamo trovato un nuovo livello d’ispirazione per questo album. Ci siamo concessi il tempo necessario per realizzare della musica di cui siamo fieri,” aggiunge Le Bon . “Giudico i nostri dischi paragonandoli ai miei preferiti: ''Horses'' (di Patti Smith, n.d.r.), ''Harvest'' (di Neil Young, n.d.r.), ''Let It Bleed'' (dei Rolling Stones, n.d.r.), ''Blue'' (di Joni Mitchell, n.d.r.), ''Transformer'' (di Lou Reed, n.d.r.), ''Aladdin Sane'' (di David Bowie, n.d.r.). Questi sono dei veri e propri classici. L’unica regola è che devi fare della musica con cui tu possa convivere per il resto della vita”. (Soundsblog)