Sono presenti 13478 news.

21/06/2019
KASABIAN
Il leader della band Serge Pizzorno dà vita al suo progetto solista The S.L.P.: il 30 agosto arriverà l'album d'esordio

20/06/2019
RADIOHEAD
Il 27 giugno uscirà il nuovo album solista di Thom Yorke, intitolato ''Anima''

tutte le news


news - rassegna stampa

06/11/2016   TAYLOR SWIFT
  Lo direste? Per il 4° anno consecutivo è la musicista più ricca al mondo. Analisi di un fenomeno...

Sono passati ormai 4 anni da quando, tra parecchio stupore, la prestigiosa classifica Billboard’s Money Makers incoronò per la prima volta Taylor Swift come la più ricca al mondo nel music business. Esatto, non U2, Coldplay o Rolling Stones: semplicemente Taylor Swift. In molti, inutile dirlo, si stracciarono le vesti: la musica della bella Taylor, possiamo dirlo senza che nessuno si offenda, non è probabilmente quella che manderemmo in orbita per rappresentare la nostra civiltà presso eventuali popolazioni extraterrestri. Per capire esattamente cosa significava quel dato, occorreva però scavare un pochino al di sotto della superficie: si arrivava così a scoprire che, per arrivare a quel risultato, erano stati calcolati non solo gli introiti legati al tour, le vendite di dischi, download di singoli fisici e digitali e lo streaming dei suoi brani (quest'ultimo fenomeno appena agli inizi, all'epoca), ma anche e soprattutto l'enorme massa di denaro che la Swift, già allora, movimentava con tutte le attività collaterali. Sponsorizzazioni, linee di moda o profumi, insomma merchandising. La faccenda, come detto parecchio sorprendente, aumentò ulteriormente la propria portata quando, 12 mesi più tardi, Taylor Swift si aggiudicò la IFPI Global Recording Artist of 2014 Award, per essere stata l'artista che aveva venduto più dischi nel mondo intero in quell'anno. Il disco in questione, "1989", aveva conquistato la cima della classifica in 95 diversi paesi vendendo, solo in quell'anno solare, più di 8,6 milioni di copie in tutto il mondo. Attenzione: qui non si parlava più di creme, occhiali da sole o bibite gassate: qui si parlava di dischi venduti. Qualcuno cominciò a pensare che, dietro al fenomeno di business, ci fosse effettivamente una musica che piaceva. Sorprendente? Ma, visto che non c'è due senza tre, lo scorso anno il fenomeno si ripetè: anche per il 2015 la Swift fu la musicista più ricca del globo. Con una decisiva ed un po' inquietante novità: secondo un report del Sunday Express, Taylor nello scorso anno aveva mantenuto la media di guadagni di... oltre un milione di dollari al giorno. Sì, non ci sono errori. La cantante aveva guadagnato oltre 370 milioni nei canonici 365 giorni, grazie alle vendite (ancora!) del suo plurimiliardario album ''1989'', al tour che l’aveva seguito, ed anche (eccoci daccapo...) alle sponsorizzazioni importanti, tra cui Diet Coke e Elizabeth Arden. L’analista Mike Raia affondò ulteriormente il colpo, affermando che il peso specifico della Swift la stava rendendo il personaggio più importante del globo per «il lato più business del mondo musicale»: non per niente, la sua voce è stata parecchio ascoltata da Apple in passato. Il potere di Taylor Swift non solo le ha permesso di raggiungere le vette economiche, ma anche di piazzare due video nella top 10 di tutti i tempi di YouTube. Ed eccoci arrivati ai giorni nostri: la rivista Forbes, proprio nei giorni scorsi, ha dichiarato per la quarta volta consecutiva che in testa alla classifica delle music star più ricche del globo, anche stavolta c'è la giovane cantante americana, con un patrimonio annuale di circa 170 milioni di dollari. Un successo economico raggiunto grazie soprattutto ai suoi lunghissimi tour, in grado di incassare cifre da record. E per Taylor il successo è ancora più importante dando un'occhiata al resto della classifica. La Swift si è infatti messa alle spalle l'acclamatissima Adele, che si è piazzata seconda con un patrimonio da 80 milioni di dollari: se la matematica non è un'opinione, parliamo di ben meno della metà di Taylor... E, quindi, che avesse ragione Alex James dei Blur quando diceva «Taylor Swift è più grande dei Beatles»? Non sarete mai d'accordo, lo so, e nemmeno chi scrive lo è. Ma cominciare ad interessarsi approfonditamente del "fenomeno Taylor Swift" è, a questo punto, dovuto.