Sono presenti 12785 news.

23/11/2017
SIMPLE MINDS
Si chiamerà ''Walk Between Worlds'' il diciottesimo album della band, in uscita il 2 febbraio prossimo

23/11/2017
GIULIANO PALMA
Si chiama ''Happy Christmas'' il disco con cui celebra il Natale: una tracklist di cover ska dei più grandi successi natalizi

tutte le news


news - rassegna stampa

12/05/2017   ROCK IS DEAD
  Jim Morrison è veramente morto in quella vasca? E Kurt Cobain si è davvero sparato? Scopritelo in questo libro

Chinaski Edizioni dà alle stampe ''Rock in dead'' a firma di F.T. Sandman e Epish Porzioni (uscita maggio 2017): quattrocento pagine per raccontare la vita di sessanta musicisti, alcuni fra i personaggi di maggior talento e trasgressività del mondo della musica attraverso la loro morte. L’altra faccia, quella nera, della celebrità. Si parte dai nomi del rock, emblema dei nostri giorni di trasgressione e dannazione, ma si narra anche la morte di grandi autori classici. Un'unica domanda sul fondo: perché nel mondo della Musica si concentrano così tanti misteri? Il volume, che esce per la collana Voices, è corredato da numerose foto d’epoca. La prefazione è affidata magistralmente ad Omar Pedrini: un protagonista della musica che la sua vita l’ha rischiata, più volte. E che, miracolosamente, ora può raccontarlo. “In questo libro avrei dovuto esserci anch’io 
- ci spiega nella prefazione - Cioè, ho involontariamente provato ad esserci diciamo, non solo una, bensì tre o quattro volte. 
Non mi hanno voluto
”. Sopravvissuto d’eccellenza, Pedrini. E quindi: che cosa è davvero successo quella notte a Sid Vicious? Perché hanno picchiato a morte Jaco Pastorious? Chi sa dove è sepolto Mozart? Ha davvero venduto l'anima al diavolo Robert Johnson? E Nicolò Paganini? Jim Morrison è veramente morto in quella vasca a Parigi? E Kurt Cobain si è davvero sparato? Chi odiava Dimebag Darrell al punto da freddarlo sul palco? Come ha fatto Eliott Smith a suicidarsi in quel modo? Chi ha sparato a Tupac e Notorious Big? Michael Hutchence si è davvero accidentalmente ucciso con un giochino autoerotico? I soliti nomi noti e arcinoti si alternano a musicisti meno conosciuti al grande pubblico ma sulle cui sorti si potrebbe scrivere un film a tinte fosche. Come dimenticare, ad esempio, il grande cantastorie cileno Victor Jara, barbaramente assassinato dalle milizie di Pinochet? Per non parlare di Dean Reed, una sorta di nuovo Elvis di fede comunista, che venne boicottato negli Stati Uniti, ma si affermò nel blocco sovietico prima di venire assassinato. E ancora: il celebre musicista pakistano Amjad Sabri, re del qawwal, che venne invece barbaramente ucciso da un commando talebano mentre Lucky Dube, portavoce dei neri sudafricani e star del reggae, fu freddato in un parcheggio. E molti altri ancora...

Gli autori
F.T. Sandman (nome d’arte di Federico Traversa) si occupa da anni di musica e di questioni sociali. Come scrittore è riuscito in pochi anni a collaborare e scrivere libri di successo con molti rappresentanti noti della controcultura (Tonino Carotone, Africa Unite, Manu Chao, Don Andrea Gallo, Ky-Mani Marley), senza tralasciare mai le tematiche di quelli che stanno laggiù, in fondo alla fila.
Epìsch Porzioni si nutre da sempre di pane e di musica. Ha pubblicato, fra i tanti suoi libri: ''Lo Spettro'', prima biografia autorizzata del rapper Fabri Fibra, ''Trent’Anni in Levare'' (insieme a Bunna e Madaski degli Africa Unite) e ''Il Caso Cobain''. Al mondo chiede di essere amato ma da distante. Dello stesso autore per Chinascki è uscito ''Bob Marley. This is life''.