Sono presenti 13478 news.

21/06/2019
KASABIAN
Il leader della band Serge Pizzorno dà vita al suo progetto solista The S.L.P.: il 30 agosto arriverà l'album d'esordio

20/06/2019
RADIOHEAD
Il 27 giugno uscirà il nuovo album solista di Thom Yorke, intitolato ''Anima''

tutte le news


news - rassegna stampa

20/06/2017   THE ROLLING STONES
  Esce il libro ''Altamont - Il giorno più nero della storia del rock e la fine del sogno degli anni '60''

"Ricerche meticolose, numerosissimi dettagli suggestivi e una conclusione coraggiosa: proprio come un libro di storia degno di questo nome dovrebbe essere." LEE CHILD

"Forse sono vissuta in una bolla … Non avevo idea delle ferite nascoste sotto quel bellissimo arcobaleno che si stava sciogliendo. Selvin ci spiega la nostra complicata gravidanza nel pericoloso utero degli anni '60. Da paura!" GRACE SLICK, vocalist Jefferson Airplane

"Un racconto incisivo e appassionante del più famigerato concerto e della più tragica débacle nella storia del rock… Il libro offre il contesto storico e la giusta prospettiva per comprendere il corso degli eventi. Dai cambiamenti nella scena rock mondiale al tentativo dei Rolling Stones di tornare sulla cresta dell'onda mentre nascevano e si affermavano ovunque la nuova cultura psichedelica e lo spirito di Woodstock." KIRKUS REVIEWS

"Una storia raccontata benissimo. Selvin ci fa capire come Altamont rappresenti, per la storia del rock, il momento della perdita di innocenza e la dimostrazione che la realtà è talvolta così drammatica da non poterla ignorare." PUBLISHERS WEEKLY

La vera storia del famigerato concerto dei Rolling Stones e dell'omicidio che scioccarono il mondo e scrissero la parola "fine" sulla rivoluzione degli anni '60. Per decenni il concerto gratuito dei Rolling Stones, il 6 dicembre 1969 nell'autodromo di Altamont, è stato visto come il "gemello perverso" di Woodstock. In quel giorno funesto, infatti, uno spettatore fu accoltellato a morte da un membro della malfamata gang di motociclisti degli Hells Angels, che lavorava come servizio d'ordine al Festival. Si chiuse così, in modo tragico, il sogno tutto "peace and love" dei Sixties. Sino a oggi, la maggior parte delle notizie ufficiali di ciò che accadde ad Altamont provenivano da ''Gimme Shelter'', il documentario ufficiale sulla tournée americana dei Rolling Stones del 1969 conclusasi proprio sul circuito del nord California. Ma la vera storia è rimasta a lungo sepolta, nascosta tra racconti sbiaditi, voci distorte, falsi miti. Questo libro racconta in modo appassionante il "giorno più nero della storia del rock" spiegando le radici di un evento orribile e sfortunato, iniziato prima della morte di Meredith Hunter, il giovane ragazzo di colore ucciso dai biker, e proseguito oltre quella tragica notte di dicembre. Joel Selvin, affermato giornalista musicale e scrupoloso storico del rock, analizza nel dettaglio i vari aspetti di quello show. Dagli eccessi, sopra e sotto il palco, dei Rolling Stones alle magagne di un tour mal organizzato che ha preceduto il concerto di Altamont, sino alle morti mai documentate avvenute dopo che la band lasciò il Festival, l'autore cattura l'intera scena del prima, durante e post tragedia. Selvin denuncia anche le diverse realtà che hanno osteggiato il Festival dall'inizio, inclusa la sbagliatissima scelta di Altamont come sede dell'evento, le droghe allucinogene di pessima qualità che circolavano tra il pubblico e la disastrosa idea di affidare agli Hells Angels, per altro da sempre amici della comunità hippie di San Francisco, la "security" del concerto. Andando ben oltre le spiegazioni più ovvie e banali, Selvin s'immerge nei ricordi di chi, rappresentante di importanti realtà cultural-musicali del periodo, fu profeta di sventure fin da prima che lo show avesse inizio. Analizzando in modo approfondito le due band che furono al centro degli eventi, Rolling Stones e Grateful Dead, Selvin spiega anche il ruolo centrale (ma dimenticato dai più) che questi ultimi ebbero nell'ideazione e organizzazione del tutto. In questo modo, il libro offre un ritratto vivido di come, in un'epoca celebre per i suoi idealismi, i due mondi del rock (inglese e americano) si scontrarono con effetti devastanti. Ma anche come i destini delle due band, che sembravano unirsi ad Altamont, furono successivamente sempre più distanti, quasi agli estremi opposti. Frutto di oltre trent'anni di ricerche e di un centinaio di interviste esclusive con testimoni fondamentali (musicisti, staff medico, membri degli Hells Angels, tecnici e fonici, ecc.) il libro è scritto in modo accattivante, pieno di aneddoti e curiosità, e rappresenta un documento eccezionale per capire l'intera scena rock degli anni '60.

Joel Selvin, nato nel 1950 a Berkeley, California, è un giornalista musicale vincitore di numerosi premi e riconoscimenti, e che scrive di pop rock per il "San Francisco Chronicle" dal 1970. Autore del best seller ''Summer of Love – The Inside Story of LSD'', ''Rock and Roll Free Love'' ed ''High Times in the Wild West'' e coautore della fortunatissima autobiografi a di Sammy Hagar ''Red: My Uncensored Life'', ha firmato una quindicina di saggi sulla musica rock.