Sono presenti 13478 news.

21/06/2019
KASABIAN
Il leader della band Serge Pizzorno dà vita al suo progetto solista The S.L.P.: il 30 agosto arriverà l'album d'esordio

20/06/2019
RADIOHEAD
Il 27 giugno uscirà il nuovo album solista di Thom Yorke, intitolato ''Anima''

tutte le news


news - rassegna stampa

18/09/2018   BAUHAUS
  In occasione dei 40 anni di carriera annunciano ''The Bela Session'', le prime registrazioni di studio

Leaving Records, in collaborazione con Stones Throw Records, è orgogliosa di presentare la pubblicazione digitale ed in vinile di “The Bela Session’, la raccolta delle prime registrazioni dei Bauhaus, a sole sei settimane dalla loro formazione, il 26 gennaio del 1979: 5 tracce, 3 delle quali mai pubblicate. “The Bela Session” segna anche la prima reissue ufficiale del singolo “Bela Lugosi’s Dead” su vinile in oltre trenta anni, così come la prima pubblicazione digitale delle primissime registrazioni di studio della band. L’audio è stato rimasterizzato a nuovo da Mandy Parnell al Black Saloon Studios (Bjork, Brian Eno, Aphex Twin).

Bauhaus | The Bela Session | Leaving Records | November 23, 2018
“Bela Lugosi’s Dead” - 9:36
“Some Faces” – 2:29 – previously unreleased
“Bite My Hip”– 2:57 – previously unreleased yet later reworked, re-recorded, and released as “Lagartija Nick” in 1983
“Harry” – 2:56 – later released as a B-side in 1982
“Boys (Original)” – 3:03 – previously unreleased, later re-recorded and released as the B-side of “Bela Lugosi’s Dead”
pre-order ‘The Bela Session’ via Bandcamp or Stones Throw

Nati alla fine degli anni Settanta i Bauhaus, originari di Northampton, Inghilterra, sono emersi dalla scena alternative post-punk grazie ai loro album innovativi ed ai loro live intensi e drammatici. Pionieri del gothic rock, “Bela Lugosi’s Dead” è considerata una pietra miliare nel genere. Originariamente composto nel 1979 ai Small Wonder Records, il brano non entrò in alcuna classifica pop ma è tuttora un pezzo fondamentale nelle indipendent singles charts inglesi e fu inserito anche come colonna sonora nel film horror del 1983 “The Hunger” (starring David Bowie, Catherine Deneuve, Susan Sarandon), riproposto come cover da moltissimi artisti tra cui Nine Inch Nails, Massive Attack, Nouvelle Vague e citato da grandi autori come Chuck Palahniuk e Neil Gaiman. Tre mesi dopo aver composto “Bela Lugosi’s Dead”, nell’agosto del 1979, i Bauhaus firmano con l’etichetta inglese 4AD, che ne ha pubblicato il disco di debutto, “In the Flat Field”. Dal 1981 al 1983 la band, che nel frattempo passa alla Beggars Banquet, realizza e pubblica altri tre dischi di studio. Nel 1983 i Bauhaus si sciolgono e, mentre gli altri tre componenti si uniscono ad altre band, Peter Murphy intraprende la carriera solista. Il 2018 segna il 40° anniversario dei Bauhaus e, per l’occasione, Beggars e 4AD ridanno alle stampe in vinile edizione limitata il catalogo della band.