Sono presenti 13432 news.

23/05/2019
ZUCCHERO
Arriva ''Oro incenso & birra 30th anniversary'': l'album dei record torna in una nuova veste arricchita

21/05/2019
NOMADI
Il 31 maggio uscirà ''Milleanni'', il nuovo concept album con una versione inedita di ''Ma Noi No'' cantata da Augusto Daolio

tutte le news


news - rassegna stampa

05/03/2019   THE NATIONAL
  Annunciano il nuovo album ''I am easy to find'', in uscita il 17 maggio

Oggi The National annunciano ''I Am Easy To Find'', il nuovo album in uscita il 17 maggio, e condividaono il brano di apertura dell’album “You Had Your Soul With You” che vede il contributo vocale di Gail Ann Dorsey, collaboratrice di lunga data di David Bowie. ''I Am Easy To Find'' è l’ottavo album della band e segue ''Sleep Well Beast'' del 2017, album vincitore di un GRAMMY®. Insieme all’album verrà pubblicato un cortometraggio dallo stesso titolo, ispirato all’album e accompagnato dalla musica dei National. Il corto è stato diretto dal regista nominato agli Academy Award Mike Mills (''20th Century Women'', ''Beginners'') e vede la partecipazione della vincitrice di un Oscar Alicia Vikander. Maggiori dettagli sul corto verranno annunciati in un secondo momento. Mills, insieme alla band, è accreditato come co-produttore dell’album. ''I Am Easy To Find'' è stato registrato per la maggior parte al Long Pond di Hudson Valley NY, con ulteriori sessioni a Parigi, Berlino, Cincinnati, Austin, Dublino, Brooklyn e molte altre location. Partecipano all’album le voci di diverse artiste quali Sharon Van Etten, Brooklyn Youth Chorus, Lisa Hannigan, Mina Tindle e molte altre. Dopo aver annunciato “A Special Evening with The National” con cinque date ad Aprile a Parigi, Londra, New York, Toronto e Los Angeles, la band annuncia oggi un tour mondiale in partenza a giugno con Courtney Barnett e Alvvays come opener di alcune date. I biglietti saranno disponibile dall’08 marzo. Per maggiori informazioni sul tour e sui biglietti visita www.americanmary.com. Il 03 settembre 2017 il regista Mike Mills scrisse una mail a Matt Berninger presentandosi e in brevissimo tempo nacque il progetto più ambizioso della carriera ventennale dei National, distruggendo così i piani per una meritata vacanza. Il regista di base a Los Angeles aveva appena terminato il suo terzo film ''20TH Century Women'' ed era interessato a lavorare con la band su… qualcosa. Un video magari. Berninger, già fan dei film di Mills, non solo concordò a collaborare con lui, ma gli consegnò anche le chiavi al processo creativo della band. Il risultato è “I Am Easy to Find”, un corto di 24 minuti con la regia di Mills e la partecipazione di Alicia Vikander, e ''I Am Easy to Find'', un album di 68 minuti ad opera dei National. Il primo non è il video per il secondo; il secondo non è la colonna sonora del primo. I due progetti sono, come Mills li chiama, “fratelli giocosamente ostili che amano rubarsi idee a vicenda” – essi condividono musica, parole e DNA, impulsi e visioni su cosa significa essere umani nel 2019, ma non hanno necessariamente bisogno l’uno dell’altro. Il corto è stato composto come se fosse musica; la musica è stata assemblata come se fosse un film, da un regista. Il frontman e punto focale è stato deliberatamente e drammaticalmente messo in disparte a favore della presenza di una serie di voci femminili, quasi tutte nell’orbita della band da molto tempo. È diverso da qualsiasi cosa altri artisti abbiano mai tentato ma anche totalmente in linea con il processo creativo della band. Come dimostra la opening track dell’album “You Had Your Soul With You” così lontana, così National: una linea di chitarra effettata, una batteria frettolosa, il baritone familiare di Berninger e una tensione crescente. Poi intorno al minuto 2:15, la vera natura di ''I Am Easy To Find'' si presenta: il frastuono si placa, gli archi crescono e la voce di Gail Ann Dorsey, collaboratrice di lunga data di David Bowie, esplode – non come voce corale, nè come motivetto, ma come vera conquista, prendendo così il controllo del brano. Altrove è la cantautrice Lisa Hannigan , o Sharon Van Etten, o Mina Tindle o Kate Stables dei This Is The Kit, o varie combinazioni di tutte loro. Oppure The Brooklyn Youth Choir, con il quale Bryce Dessner ha lavorato in passato. Ci sono arrangiamenti corali e archi in quasi tutti i brani, per la maggior parte montati da Bryce a Parigi – non una negoziazione delle tendenze drammatiche della band, ma una redistribuzione di esse. “Sì, ci sono molte donne che cantano in questo album ma non è perchè ‘Oh dai prendiamo più voci femminili”, afferma Berninger. “è stato più un ‘prendiamo una gamma differenziata di persone’. Sarebbe stato meglio aggiungere altri cantanti uomini, ma il mio ego non me lo ha permesso”.

I Am Easy To Find Tracklisting
1. You Had Your Soul With You
2. Quiet Light
3. Roman Holiday
4. Oblivions
5. The Pull Of You
6. Hey Rosey
7. I Am Easy To Find
8. Her Father In The Pool
9. Where Is Her Head
10. Not In Kansas
11. So Far So Fast
12. Dust Swirls In Strange Light
13. Hairpin Turns
14. Rylan
15. Underwater
16. Light Years