Sono presenti 13639 news.

17/11/2019
THE BEATLES
Per la scienza ''Ob-La-Di, Ob-La-Da'' è la canzone perfetta!

15/11/2019
THE KILLERS
Annunciano il nuovo album ''Imploding the Mirage'' per la prossima primavera

tutte le news


news - rassegna stampa

12/06/2019   ENRICO NASCIMBENI
  Il grande cantautore, giornalista, scrittore e poeta milanese è scomparso a soli 59 anni

Enrico Nascimbeni, cantautore, giornalista, scrittore e poeta italiano nato a Verona il 20 novembre del 1959, è scomparso nelle giornata di ieri. A darne la triste notizie sui profili social è stata la moglie Pat. A inizio anno aveva avuto seri problemi di salute da cui si era poi ripreso, ma ieri sera un malore lo ha costretto a ricorrere alle cure del Pronto soccorso. Enrico è morto all’arrivo in ospedale. I funerali, il cui giorno non è ancora stata fissato, verranno celebrati a Sanguinetto ed Enrico sarà nella tomba di famiglia accanto al padre Giulio. Diplomatosi al liceo classico Beccaria, stringe un’amicizia con Roberto Vecchioni e collabora con lui in vari brani tra i quali ''Vincent'' e ''L’ultima notte di un vecchio sporcaccione'' che gli è valso il riconoscimento della critica al Premio Tenco. Due lauree in Lettere Moderne e Filosofia lo portano ad iniziare una carriera come giornalista nel 1985 ripercorrendo le orme del padre, Giulio Nascimbeni. Come giornalista ha collaborato con Il Corriere della Sera, Il Giorno, L’Arena, L’Indipendente, Studio Aperto, Verissimo e Sette. In questi anni si è occupato di cronaca nera, di cronaca giudiziaria e di guerre seguendo, in particolare, l’inchiesta di Mani Pulite intervistando personaggi del calibro di Bettino Craxi a Hammamet. Proprio sul caso Mani pulite ha scritto un libro con Andrea Pamparana, Le mani pulite. Enrico è stato uno di quei giornalisti che la guerra l’ha vista veramente sul campo come inviato speciale durante quella dei Balcani a Sarajevo, quella in Libano e anche nella guerra a Kabul in Afghanistan. La scrittura, in ogni forma, è stato il perno della sua vita. Nel 2015 ha curato per un anno la collana letteraria Le due anime per la casa editrice Rupe Mutevole. Il suo ultimo libro si intitola Ho scelto di sbagliare. Dopo una lunga pausa nel 2001 riprende a fare il cantautore e a scrivere canzoni per altri artisti. Tra questi Tom Waits, Leonard Cohen, Joaquín Sabina, Suzanne Vega, Roberto Vecchioni, Paola Turci, Syria, Mango, Francesco Baccini, Mietta e Marco Carta. Nel 2009 vince la classifica annuale iTunes Rewind come primo artista italiano con l’album ''Uomini sbagliati'' e conquista il disco d’oro e quello di platino. In seguito pubblica i dischi ''Il serpente tonto'' e ''Hotel Costarica 1983''. Nel 2016 vince in Venezuela quello che viene definito il premio Simon Bolivar per il suo impegno artistico e sociale. Ma Enrico rifiuta il riconoscimento in quanto in contrasto con la dittatura del presidente venezuelano Maduro e con la giuria formata da giornalisti e uomini di cultura seguaci e sostenitori dell’ex presidente Chavez e di Maduro. Dal novembre 2016 si è occupato della comunicazione dell’Associazione laica Saman fondata da Mauro Rostagno per il recupero delle tossicodipendenze, reinserimento nel tessuto sociale degli ex carcerati e tutela e sostegno delle donne che hanno subito violenze. Nell’anno successivo dirige la rivista legata all’associazione, Border On Line. Enrico Nascimbeni è’ stato nominato Commendatore della Repubblica dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Dal 1979 al 2011 ha pubblicato nove dischi. (All Music Italia)