Sono presenti 13799 news.

23/05/2020
MORY KANTE'
Il cantante della Guinea, celebre per la hit ''Yeke yeke'' del 1988, è morto all'età di 70 anni

21/05/2020
ERIC CLAPTON
Per il 20° anniversario ripubblicherà ''Riding with the king'' (con B.B.King) con due brani inediti

tutte le news


news - rassegna stampa

15/05/2020   EZIO BOSSO
  Il grande direttore d'orchestra, compositore e pianista è morto a soli 48 anni

È morto EZIO BOSSO, il pianista che suonava la vita. Una grandissima perdita per la musica ma non solo. Ogni volta che appariva in televisione, suonava e parlava era sole per l’anima. Direttore d’orchestra, compositore e pianista, Ezio Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971. Bosso era malato dal 2011 di una malattia neurodegenerativa che gli fu diagnosticata subito l’intervento per un tumore al cervello a cui fu sottoposto lo stesso anno. Aveva smesso lo scorso settembre di suonare a causa del degenerare della propria malattia ma aveva continuato a scrivere partiture e musica. Il 10 aprile era anche stato ospite a Propaganda Live. Addio ad un grandissimo della musica e della vita! Direttore stabile e Artistico della StradivariFestival Chamber Orchestra, oggi Europe Philharmonic, Sony Classical International Artist e Steinway Artist, Ezio Bosso era Testimone e Ambasciatore internazionale dell’Associazione Mozart14, eredità ufficiale dei principi sociali ed educativi del Maestro Claudio Abbado, diretta con dedizione dalla figlia Alessandra, una conferma dell’impegno didattico e sociale del maestro Bosso che si sviluppava anche nell’attività svolta con Opera Pia Barolo e Medicina a Misura di Donna a Torino. Ezio Bosso è stato inoltre il testimone ufficiale della Festa Europea Della Musica per il 2018 e unico italiano invitato al Parlamento Europeo per una storica riflessione sullo stato della cultura europea. Direttore d’orchestra e compositore, Bosso aveva ricominciato una più intensa attività concertistica solo dal 2015, in un crescendo che, dopo aver portato oltre 100.000 spettatori nei migliori teatri con il suo recital per solo pianoforte (considerata la tournée di musica classica più importante della storia italiana), lo vide reduce da una lunga serie di trionfi alla testa di alcune delle migliori orchestre italiane e internazionali nella riconquistata veste di direttore d’orchestra, dopo anni di forzata pausa.