Sono presenti 14031 news.

27/11/2020
TORI AMOS
Annuncia un suo imminente EP natalizio, intitolato ''Christmastide'', in uscita il 4 dicembre

27/11/2020
DAVID GILMOUR
Arriva l'edizione limitata in vinile 7'' di ''Yes, I Have Ghosts'' in occasione del Record Store Day Black Friday

tutte le news


news - rassegna stampa

17/10/2020   BRUCE SPRINGSTEEN
  ''The River'' compie quarant'anni: storia e retroscena di uno dei dischi storici del rock

''The River'', uscito il 17 ottobre 1980, è il quinto album di Bruce Springsteen con la fedele E Street Band. Un doppio album composto da 20 brani che ha permesso al Boss di raggiungere per la prima volta in carriera la vetta della classifica degli album più venduti negli USA e ricevere anche una nomination ai Grammy Awards. ''The River'', che viene considerato dai critici come uno degli album doppi più belli della storia del rock, fonda le sue radici nei primi album di Springsteen. Canzoni come ''Independence Day'', ''Point Blank'', ''The Ties That Bind'', ''Ramrod'' e ''Sherry Darling erano state scritte al periodo di ''Darkness On The Edge Of Town'' (registrato nel 1977) e suonate già nel tour del 1978 così come una versione non definitiva di ''Drive All Night''. ''The River'', la title track, invece venne presentata live per la prima volta nel settembre del 1979 durante la serata di beneficenza ''No Nukes'' al Madison Square Garden di New York. Bruce e la E Street Band registrarono l'album tra i suoi home studios in New Jersey e i Power Station a New York, e dopo una serie di ascolti con la sua casa discografica, e d’accordo con il manager Jon Landau, decisero che, visto il numero elevato di brani incisi, avrebbero pubblicato un doppio album. Alla fine il disco uscì il 17 ottobre del 1980 con 20 brani scelti tra i 50 registrati durante le session durate dal 3 aprile 1979 al 9 maggio 1980. Anni dopo Bruce dichiarò a proposito di ''The River'': “E’ stato un disco fondamentale per il mio modo di scrivere canzoni. È arrivato dopo ''Darkness On The Edge of Town''. Registrato durante una recessione economica molto dura. Il brano ''The River'' è una canzone che ho scritto per mio cognato e mia sorella. Mio cognato lavorava nel settore delle costruzioni e perse il lavoro e per loro furono tempi molto duri”. Il primo singolo estratto dall’album fu ''Hungry Heart'' (che arrivò al quinto posto della top ten dei brani più venduti) e che in origine Springsteen non aveva scritto per lui ma come brano da dare ai Ramones. Fu il manager Jon Landau a convincerlo a incidere il brano e inserirlo nell’album. Il resto è storia. (Virgin Radio)