Sono presenti 14031 news.

27/11/2020
TORI AMOS
Annuncia un suo imminente EP natalizio, intitolato ''Christmastide'', in uscita il 4 dicembre

27/11/2020
DAVID GILMOUR
Arriva l'edizione limitata in vinile 7'' di ''Yes, I Have Ghosts'' in occasione del Record Store Day Black Friday

tutte le news


news - rassegna stampa

24/10/2020   SPANDAU BALLET
  Tre CD per celebrare i 40 anni della band: arriva ''40 Years - The Greatest Hits''

40 anni fa, proprio durante questo mese di ottobre, gli Spandau Ballet firmarono il loro primo contratto discografico ed entro un mese avrebbero poi pubblicato il loro primo singolo ‘To Cut A Long Story Short’. ‘40 Years – The Greatest Hits’, questo il nome della nuova raccolta, celebra l’impatto musicale e culturale della band. Il cofanetto da 3 CD include tutte le hit, le tracce preferite dai fan, le classiche versioni 12’’, e una versione inedita del classico di Simon & Garfunkel ‘The Boxer’, registrata nel 1990 con il leggendario produttore, arrangiatore e compositore per i film, Michael Kamen. Come mostrato dall’acclamato documentario sulla band ‘Soulboys Of The Western World’, il successo degli Spandau non era solo una questione di musica, perché erano anche l’epicentro della moda e della cultura giovanile, e parlavano a nome di un’audience che prima non aveva voce. Nei primi anni ’80, gli Spandau Ballet hanno dato inizio a una nuova era di pop visivo, facendo nascere e crescere il loro sound stiloso sulle piste da ballo del West End. I figli di Bowie, Blitz, e i ragazzi del soul bianco abbracciavano finalmente l’elettronica, le magliette decorate e gli smoking. Gli Spandau capitanavano un’era di nuovo pop destinato ad attraversare il mondo. Erano con Pet Shop Boys, Erasure, Duran Duran, Sade, Culture Club e Wham!, e con dozzine di altri gruppi inglesi, i progetti musicali che crescevano dalla nuova scena romantica alla fine degli anni ’70. Entro la metà degli anni ’80, gli Spandau erano già superstar globali. Gli Spandau sono diventati una delle band di maggior successo commerciale del decennio, durante la loro carriera hanno accumulato 23 hit e trascorso in totale 500 settimane nelle classifiche UK, superando i 25 milioni di album venduti nel mondo. Alcune delle loro canzoni, come “True”, “Gold” e “Through the Barricades”, tutte scritte dall’autore della band Gary Kemp, sono diventate dei classici. “True” ha ora superato i cinque milioni di ascolti solo nel Nord America e “Gold” è stata la vera colonna sonora delle Olimpiadi di Londra del 2012. Gli Spandau Ballet sono durati in origine dieci anni; una carriera che ha abbracciato i nightclub di Soho e Ibiza, fino ad Hollywood e fino agli stadi in Europa e Australia. Hanno definito il decennio, hanno fatto festa e poi se ne sono andati. Per parafrasare ‘True’, ‘and then they came back again’, prima con il Reformation Tour del 2009/10, tour tutto esaurito, e poi con il tour ‘Soul Boys Of The Western World’ del 2014. L’eredità e l’impatto culturale degli Spandau Ballet resta ancora innegabile.