Sono presenti 15336 news.

12/04/2024
MAX PEZZALI
Torna il 15 aprile con il singolo inedito ''Discoteche abbandonate''... e con un comic book

12/04/2024
PIERO PELU'
Annuncia l’uscita del suo nuovo album ''Deserti'', disponibile in tutti i negozi dal prossimo 7 giugno

tutte le news


news - rassegna stampa

27/02/2024   PACO DE LUCIA
  Le prime registrazioni inedite con suo fratello Pepe in un album in uscita nel 10° anniversario della morte

Prima di essere conosciuti come Paco de Lucía e Pepe de Lucía, erano Pepito y Paquito. Due prodigi del canto e della chitarra circondati dall'arte e dalla musica nella loro città nativa, Algeciras in Spagna. Fino a oggi solo in pochi conoscevano e potevano avere accesso alle prime registrazioni dei fratelli Sánchez Gómez, in arte De Lucia, effettuate tra il 1959 e il 1960 da Pepe e Paco, rispettivamente 13 e 11 anni. Ora, BMG insieme alla Fondazione Paco de Lucía, recupera 21 brani inediti che scavano nel tempo per mostrarci la genesi di due tra i massimi esponenti del flamenco.

Le prime due anteprime da "Pepito y Paquito", in uscita a maggio per BMG, sono "Bulería Niño Ricardo" e "Me Falta La Resistencia", registrazioni che precedono il primo lavoro ufficiale firmato come duo "Los Chiquitos de Algeciras" del 1961. Registrate in modo rudimentale con un registratore Grunding dell'epoca, rappresentano due documenti sonori dal valore storico inestimabile. L'uscita di entrambi i brani coincide con il decimo anniversario della morte del chitarrista considerato come l'esponente universale del flamenco. Il preordine dell'album che raccoglie il contenuto di queste bobine fino a oggi inedite, è adesso disponibile all'indirizzo https://pepeypaco.lnk.to/album.

"Bulería Niño Ricardo" ci offre, con l'assolo di chitarra di Paco de Lucía, la prova di quanto la tecnica del giovane artista fosse sopraffina e raffinata, dimostrando tutto il genio e il talento che già possedeva. Un brano che non nasconde l'omaggio a Niño Ricardo, uno dei grandi precursori del flamenco contemporaneo. L'influenza del riferimento musicale negli esordi di Paco è evidente, ma si intravede anche il germe di una diversa personalità artistica in piena formazione ed evoluzione. Manifesto dell'allievo che anni dopo supererà il maestro. La voce di Pepe de Lucía dimostra tutto il suo carisma in "Me Falta La Resistencia", adattamento di un famoso tango di La Repompa de Málaga. Un cante jondo profondo e appassionato che si cristallizza nel dialogo naturale tra la capacità vocale di Pepe e l'abilità tecnica del fratello minore. La rilevanza che entrambi assumono nello sviluppo del flamenco, attraverso queste registrazioni inedite, costituisce il preludio alla loro storica partecipazione al Primo Concorso Internazionale di Arte Flamenca di Jerez de la Frontera.

Il 25 febbraio ricorre un decennio dalla morte di Paco de Lucía, avvenuta nella città messicana di Playa del Carmen. Il suo cuore si è fermato a 66 anni nella quiete di quel paradiso e da allora la chitarra flamenca sente la sua mancanza e lo ricorda, perché nessuno come lui è riuscito a dialogare con lei. Tuttavia, l'anima intrepida e creativa di un musicista rivoluzionario continua a battere attraverso la sua opera senza tempo che è penetrata nel midollo della cultura popolare ed è apprezzata e studiata dagli esperti del settore. Raggiungere l'unanimità nell'eccellenza è alla portata solo degli eletti. Il figlio minore di Antonio Sánchez Pecino era uno di questi. Paco de Lucía non ha esitato a fondere il flamenco con altri stili, dal jazz alla musica classica, senza perdere un'innegabile profondità rispettando la tradizione che conosceva a fondo. A tutto questo si è aggiunta la padronanza tecnica che ha permesso di cambiare quello stile di suonare e, soprattutto, un'ispirazione che ha svelato emozioni che trascendono il colore della pelle e le varie culture. Una visione unica e la capacità di trasformare forme e narrazioni di un genere universale che, attraverso note e accordi suonati con eleganza e stile, ha segnato la diffusione del flamenco a ogni latitudine e territorio sonoro.