Sono presenti 14081 news.

17/01/2021
CORONAVIRUS
Un nuovo studio dimostra come le sale da concerto non sarebbero luoghi ad alto rischio contagio

17/01/2021
THE BEE GEES
Prima volta da solista per Barry Gibb, che debutta alla numero uno nella classifica inglese

tutte le news


news - rassegna stampa

28/06/2008   YOUSSOU N'DOUR
  Arriverà in Italia, dal 3 al 9 luglio, per cinque concerti

Youssou N’Dour, attualmente impegnato in un tour internazionale, arriverà anche in Italia, dal 3 al 9 luglio, per cinque concerti: la prima data del tour italiano si terrà il 3 luglio a Paderno Dugnano (MI) per l’apertura del Festival Lago Nord Live. Youssou N’Dour si presenterà con la seguente formazione: Mamadou Mbaye - chitarra/basso, Omar Sow – chitarra/basso, Assane Thiam – tamburo parlante, Moustapha Faye - tastiere, Babacar Faye - percussioni, Abdoulaye Lo - batteria, Birame Dieng e Djanke Djiba Termessant – cori. Ecco le date: 3 luglio PADERNO DUGNANO (Milano) Apertura del FESTIVAL LAGO NORD LIVE - Anfiteatro del Parco Lago Nord; 4 luglio OSOPPO ( UDINE) - FESTIVAL SUNSPLASH ROTOTOM - Parco del Rivellino; 5 luglio ROMA - Auditorium Parco della Musica; 6 luglio - PONTEDERA - Stadio; 9 luglio - FOGGIA - Anfiteatro Mediterraneo. Youssou N'Dour presenterà dal vivo anche i brani tratti dal suo ultimo album (pubblicato lo scorso ottobre da Warner Music) intitolato "Rokku mi Rokka", che significa "dare e ricevere" in pulaar (una lingua comune all'etnia peul e parlata in molti paesi africani tra cui il Senegal), ed è un omaggio alla società senegalese, al continente africano in generale e alla cultura peul in particolare (molto presente nel nord, nell'est e nel sud-est del paese). Per il primo singolo di questo di lavoro, “Wake Up (It’s Africa Calling)”, Youssou Ndour ritrova la sua collega Neneh Cherry con cui aveva conosciuto un successo planetario nel 1994 con il brano "7 seconds". Recentemente la rivista americana Times ha inserito Youssou N’Dour nella lista delle cento persone più influenti del pianeta; impegnato da sempre per i problemi del suo paese, è ambasciatore dell’Unicef, ha creato una fondazione (www.fondation-youssoundour.org) per combattere la malaria in Africa e ha fondato e gestisce in Senegal una società di micro credito cooperativo che si chiama come il titolo di una sua canzone ‘Birima’, che sta portando avanti con la campagna Africa Works, sostenuta e pubblicizzata da Benetton. “Per me questa è una campagna molto importante, è fondamentale far sapere che l’Africa non è solo povertà, guerra e Aids, che l’Africa non vuole e non chiede carità, vuole lavorare e avere un rapporto di rispetto. La carità non contribuisce a sradicare la precarietà della gente. Ho potuto toccare con mano che un prestito, anche piccolo, se destinato a realizzare un’idea o un progetto, è una modo efficace per lottare contro la povertà. Credo sia necessario che tutti prendano coscienza del valore del microcredito e del fatto che aiutare una persona ad andare a pescare è meglio che dargli un pesce al giorno…”. Youssou N'Dour è il musicista africano più conosciuto dal pubblico del rock, che ha saputo imporre la musica africana sulla scena internazionale grazie anche alle sue collaborazioni con personaggi come Peter Gabriel, Paul Simon, Sting e Neneh Cherry. La sua musica parte dalla tradizione delle danze “mbalax” del suo Senegal per approdare a un singolare afro-pop; mescola ritmi africani, caraibici e pop, alla ricerca della perfetta unione tra le radici della sua terra e il panorama contemporaneo, spaziando dall'utilizzo della lingua inglese a quella francese, ma non rinunciando all'espressività del Wolof, la lingua nazionale senegalese.