Sono presenti 13844 news.

01/07/2020
KATIE MELUA
''A Love Like That'' è il primo estratto dal suo nuovo disco, intitolato ''Album No. 8'', in uscita questo autunno

30/06/2020
BOB DYLAN
Riscrive la storia, divenendo il primo artista con almeno un album nella Top 40 statunitense in ogni decennio dagli Anni Sessanta a oggi

tutte le news


news - rassegna stampa

15/10/2008   LE NUOVE CLASSIFICHE
  A capitanare l'autentico tornado di nuove entrate, stavolta arrivano gli Oasis

Sono uscite oggi le nuove graduatorie settimanali di vendita: le trovate qui, su Music Map, nella sezione "Classifiche". Dopo mesi in cui le charts presentavano sempre gli stessi nomi, gli ultimi 15 giorni hanno operato un ripulisti quasi totale: Paolo Conte, Metallica, Mango, Queen & Paul Rodgers, Biagio Antonacci, Raf, David Gilmour, Cesare Cremonini e Miley Cyrus avevano già rivoltato le charts come un calzino, questa settimana sono arrivati anche Oasis, Jonas Brothers, Bob Dylan, Renato Zero, Gianni Morandi e Marco Carta. In pratica, gli unici sopravvissuti a questo vero e proprio tornado sono Giusy Ferreri, Coldplay, Jovanotti, Ligabue e Ramazzotti: 5 soli "superstiti" su 20 posizioni rappresentano davvero un evento epocale. Soprattutto se gli artisti "sbattuti fuori" rispondono ai nomi di Vasco Rossi, Madonna, Amy Winehouse, Negramaro, Zucchero, Giovanni Allevi e compagnia bella. La legione degli "invasori" stavolta è capeggiata dagli Oasis e dal loro nuovo lavoro "Dig Out Your Soul", nuova entrata direttamente in testa: il gruppo inglese più popolare degli ultimi 15 anni, anche stavolta, non ha di certo lasciato indifferente chi segue il gruppo fin dagli esordi. Sono state riprese, infatti, molte sonorità degli inizi della band: e chi, da fan dei Beatles, ha sempre visto in loro la naturale continuazione del gruppo di Liverpool, stavolta avrà, più di sempre, pane per i propri denti. Non esiste, in effetti, un gruppo, nel Britpop di oggi, che possa scalzare dal trono il complesso capitanato dagli irrequieti fratelli Gallagher, capaci di attirare molte attenzioni spesso e volentieri per motivi extramusicali, forti di una notorietà che molti artisti già affermati possono solo invidiare. Una notorietà che, a volte, può costare anche cara: vedi l’episodio successo a Toronto, durante una loro performance, quando uno squilibrato è salito sul palco e, da dietro, ha spinto giù l’inconsapevole Noel Gallagher, il quale cadendo tra la folla, ha riportato la rottura di una costola. L’assalitore è stato, poi, fermato dalla security, prima che il fratello di Noel, Liam, tentasse di farsi giustizia da solo, e si gettasse su di lui prendendolo a calci e pugni. E non è tutto qui: fanno ancora rumore le dichiarazioni di Noel, che nelle interviste promozionali di questo periodo sta rievocando i tempi scellerati dei primi album, scritti sotto i pesanti effetti della droga. Tra l'altro ha raccontato che, quando fu ricevuto da Tony Blair nel 1997 a Downing Street, se ne andò a sniffare cocaina in una speciale sala da bagno riservata alla Regina, nella residenza del primo ministro. "Per quanto mi ricordi, è stato carino, c'era una sedia di velluto. Lei (la Regina) ha la sua toilette dove non è permesso a nessuno entrare... Quelli erano i giorni della rivoluzione. Qualcuno disse, vuoi dare un'occhiata al bagno della Regina? E io ho risposto, certo!". E perché non bagnare l'evento con una bella sniffata, avrà pensato... Per tutti gli approfondimenti, dirottatevi subito sulla nostra sezione Classifiche. Tutti i dati, lo ricordiamo, sono provenienti dalla FIMI/AC Nielsen, su un panel di 275 punti vendita rappresentativi di negozi tradizionali, catene specializzate e grande distribuzione.