Sono presenti 15334 news.

12/04/2024
MAX PEZZALI
Torna il 15 aprile con il singolo inedito ''Discoteche abbandonate''... e con un comic book

12/04/2024
PIERO PELU'
Annuncia l’uscita del suo nuovo album ''Deserti'', disponibile in tutti i negozi dal prossimo 7 giugno

tutte le news


news - rassegna stampa

08/07/2009   MICHAEL JACKSON
  Un miliardo davanti alla tv per l'ultimo saluto al Re del Pop

Triste ma intenso, sotto una luce azzurra un po' irreale, a meta' strada tra una commemorazione funebre e un concerto rock, con l'emozione di una cerimonia degli Oscar, ma carica di malinconia. Per quasi due ore, gli amici di Michael Jackson, il re del pop scomparso improvvisamente all'eta' di 50 anni il 25 giugno, hanno reso omaggio davanti a migliaia di fan allo Staples Center di Los Angeles, in una cerimonia-concerto seguita da centinaia di milioni di persone in tutto il mondo. Probabilmente un record assoluto per un evento televisivo di questo tipo. Jacko era presente, e non soltanto attraverso le sue canzoni piu' famose. Interpretate nell'ordine da Mariah Carey (''I'll be There'' dei Jackson Five), Jennifer Hudson (''Will you be there''), John Mayer (''Human Nature''), Usher (''Gone too soon''), Shaheen Jafargholi, il giovane prodigio dodicenne inglese che avrebbe dovuto partecipare agli show londinesi (''Who's Loving You'' dei Jackson Five). E poi, ''We are the World'', la canzone per l'Africa di Jacko e Lionel Richie, interpretata da tutti gli artisti presenti, alla fine dello show, seguita da un altro grande successi come ''Heal the Word''. La salma dell'artista, in una bara dorata, ricoperta di gladioli rossi, si trovava alla base del palcoscenico, tra numerose corone di fiori. Michael Jackson e' entrato nello Staples Center intorno alle 10:30 (le 19:30 italiane), accompagnato dalle note di un famoso gospel, un Alleluia intitolato ''We are going to see the King''. Una ventina di minuti prima, Smokey Robinson aveva letto due messaggi. Il primo della cantante ed amica di Jacko Diana Ross, che non e' potuta venire. Il secondo dell'ex presidente del Sudafrica, Nelson Mandela. In prima fila c'era la famiglia di Michael, praticamente al completo, tra cui i tre figli del cantante, quasi impassibili, e la madre Katherine, che alla fine hanno cantato anche loro. Gli uomini erano vestiti alla Jacko, con un guanto argentato sulla mano sinistra (solo il padre Joe aveva il guanto a destra), una cravatta gialla, una rosa rossa sul bavero. Uno dei momento piu' intensi e' stato quando ha preso la parola l'attrice Brooke Shields, che lo ha ricordato tra le lacrime. L'emozione e' stata molto forte anche quando uno dei fratelli di Michael, Jermaine Jackson, e' salito sul palco, per interpretare la canzone preferita del fratello scomparso: ''Smile'', il tema de 'I Tempi Moderni' di Charlie Chaplin, una composizione dello stesso Charlot, una delle 'cover' piu' interpretate della musica contemporanea. Il momento piu' triste e' stato il finale, quanto tutta la famiglia Jackson al completo, e' salita sul palco, per l'ultimo saluto. Ha preso brevemente la parola anche la piccola Paris Katherine, 11 anni, la figlia di Jacko, che tra le lacrime e i singhiozzi, lo ha definito ''il migliore dei padri''. Numerose le star presenti, e non tutte del mondo della musica. Jacko e' stato ricordato dai cestisti Kobe Bryant e Magic Johnson, dalle attrici Brooke Shields e Queen Latifah, dal reverendo Al Sharpton, dai figli di Martin Luther King, Martin Luther III e Bernice. Prima di giungere allo Staples Center, in un corteo di numerose limousine nere, la bara di Jackson si trovava al cimitero di Forest Lawn, dove si e' svolta una breve cerimonia funebre, riservata esclusivamente ai familiari. (Ansa)