recensioni dischi
   torna all'elenco


W.O.G.U.E.  "Word Of God United Entertainment"
   (2010 )

Questo disco era inizialmente uscito il primo di maggio scorso sotto il moniker di "OPUS DEI", primo nome scelto dalla band. Purtroppo, proprio il giorno stabilito per lanciare nel mercato la nuova fatica di Steve Sylvester e soci, l'omonima associazione religiosa pens˛ bene di inviare, tramite i loro legali, una formale diffida all'etichetta e alla band, intimando la cessazione immediata dell'utilizzo di quel nome, in quanto riteneva offensivo l'accostamento tra una rock band e la prelatura personale della Chiesa Cattolica. A nulla servý obiettare che la dicitura latina di uso comune "opera divina" scelta dalla band non aveva alcuna relazione con l'operato dell'omonimo gruppo religioso e che i testi delle canzoni non contenevamo alcun riferimento o provocazione nei loro confronti. Tutte le copie del CD giÓ stampate hanno dovuto essere ritirate e il progetto ha dovuto subire alcuni mesi di sospensione prima di riaffacciarsi sul mercato sotto la nuova denominazione di W.O.G.U.E. (acronimo per Work Of God United Entertainment). Si tratta di cinque musicisti provenienti dalle pi¨ diverse estrazioni collegate alla musica "Dark-Rock". Nascono nel 2007 dall'incontro tra Steve Sylvester, cantante leader e compositore dei seminali DEATH SS, la pi¨ famosa ed oscura metal band italiana, e JJM Masini, bassista producer e compositore dell'area dark-wave fiorentina, ex componente della cult band SOUL HUNTERS e pi¨ recentemente one-man-band del progetto breakbeat "Weird Uncle Betty". Completano la line-up Freddy Delirio, tastierista e produttore, anch'esso proveniente dai DEATH SS, Gherardo "Ghez" Monti, chitarrista e rinomato sound-engineer free-lance, e l'ex modello e session-man Lorenzo "Carranza" Calonaci alla batteria. Le influenze musicali dei W.O.G.U.E. sono molto varie: partono dal pi¨ oscuro rock progressivo degli anni '70 di gruppi tipo Black Widow, passando per la pop - dark -wave anni '80 di Sisters Of Mercy e Depeche Mode e per l'industrial-noise dei primi Nine Inch Nails. Il tutto ovviamente filtrato dalla forte personalitÓ dei singoli musicisti coinvolti nel progetto, che riescono a creare nei W.O.G.U.E. un sound nuovo ed inconfondibile, fresco ed accattivante.