recensioni dischi
   torna all'elenco


SESTOMARELLI  "Acciaierie e ferriere lombarde folk"
   (2013 )

Nati sulla scia dell'esperienza ventennale del trio folk Los Desperados, i Sestomarelli sono rimasti attivi dal 2007 a oggi come cover band a metÓ strada fra la tradizione irlandese e il punk, con gruppi come The Clash e The Pogues quali ideali punti di riferimento. Nella primavera-estate del 2013, come una pregevole collezione di moda, viene presentato il loro primo album di inediti in italiano, ''Acciaierie e ferriere lombarde folk'', che porta a ebollizione e sublimazione le materie prime giÓ plasmate a nuova vita nei precedenti sei anni. Come mostrano episodi quali "Che la festa cominci", "La sirena" o "Il Conte", il folklore che il quintetto ha ruminato nel corso del tempo viene qui riattualizzato e contestualizzato nel disperato ambiente della periferia post industriale. E fra i rottami d'altoforno prosperano le scorie di un mai sopito ribellismo hard rock, testimoniato da pezzi come "Lasciami sanguinare", "Come dicono gli Stones", "Signora Wolf", e non da ultima "Ritmo del tuo cuore", che sotto la dura scorza grezza e trascinante nascondono tenere carezze. E viceversa.