recensioni dischi
   torna all'elenco


HYPNOISE  "St. Valentine's Porno Bar"
   (2006 )

Dopo il loro album di debutto "Opium" su etichetta M.P. Records, che vedeva la partecipazione addirittura di TREY GUNN dei KING CRIMSON, ecco gli Hypnoise al loro secondo lavoro, sempre di eccellente qualita' e registrato fra le campagne venete e Seattle come il precedente. In questo caso la star d'eccezione l'ottima cantante di colore Cheryl Porter. E' un 'concept album', un 'concept nel concept', come dicono loro stessi, che ha influenzato le registrazioni dell'album e qualsiasi cosa stata fatta. "Una reazione alle virtuali finte produzioni create con il pesante ricorso alle moderne tecnologie digitali condotta esclusivamente attraverso l'uso di apparecchiature analogiche", come dicono: ogni singolo suono dell'album creato senza l'ausilio di computers o effetti digitali, e, come chiosano gli stessi Hypnoise, "suona caldo come il tuo sangue"