recensioni dischi
   torna all'elenco


CAROVANA TABU' FEAT. FABRIZIO BOSSO  "Miles to go"
   (2022 )

L'artwork della copertina di questo progetto discografico mi ricorda gli 883 e questo di primo acchito non depone a suo favore... "Miles to go", per˛, d'altro canto Ŕ un titolo emblematico e denota un ambizioso proposito: veicolare con nuovi arrangiamenti alcuni brani della tradizione jazz del grande e mai abbastanza celebrato Miles Davis.

Ci˛ avviene tramite la collaborazione fra un ensemble di otto musicisti coi fiocchi (Carovana Tab¨), affiatati ed avvezzi alla commistione di vari generi musicali con venature funk, e la tromba solista di Fabrizio Bosso. Quest'ultimo non ha bisogno di presentazioni, comunque trattasi di uno dei migliori musicisti jazz di nuova generazione in ambito nazionale e non solo.

Vengono reinterpretati sette brani del grande e compianto artista americano, senza snaturarli e mantenendo una classicitÓ filtrata attraverso elementi stilistici di musica contemporanea, come solo una band compatta e raffinata pu˛ essere in grado di fare.

Oltre a questi vi sono tre episodi inediti composti con chiara ispirazione "Davisiana". Su tutto svetta, senza eccedere, la sonoritÓ variegata, a volte soffusa, a tratti sordinata, sempre fluida e decisa, della tromba del nostro solista, che non fa rivoltare nella tomba Miles ma anzi lo evoca in modo magistrale.

L'ascolto complessivo scorre con flusso regolare e solido toccando, a mio parere, tre picchi di eccellenza nei brani: "Milestones" (n░5), "Seven steps to Heavens" (n░7) e nella traccia inedita n░9 "Dancer". Per intenditori. Voto 7 e 1/2. (Roberto Celi)