Sono presenti 15454 news.

24/07/2024
JOHN MAYALL
Addio al grande bluesman britannico, mentore per star come Eric Clapton, Peter Green e Mick Taylor

24/07/2024
NEGRITA
A sorpresa esce ''Zingara & spirito'', estratto da ''Negrita trenta'', un box celebrativo in uscita il 13 settembre

tutte le news


news - rassegna stampa

19/03/2014   NEIL YOUNG
  Confessa: 'Ho usato i miei dischi come... tegole per il tetto di casa mia'

Qualche tempo fa, parlando della propria Third Man Records, Jack White aveva raccontato che molte preziose registrazioni jazz e blues, a inizio del secolo scorso, sono andate perdute perché i vinili furono riutilizzati come... materiale per costruire i tetti. A confermare che si tratta di una pratica ancora diffusa – beh, più o meno – il suo nuovo sodale Neil Young ha confessato in un’intervista che è capitato di farlo anche a lui: non solo il muratore, ma il “riciclatore”. Solo che i dischi in questione erano i propri. Il canadese ha ammesso che, per un errore nella masterizzazione dell’album ''Comes a Time'' del 1978, si sentì costretto a togliere di mezzo decine di migliaia di copie dell’LP dal mercato per senso di responsabilità nei confronti dei suoi fan. Cosa fare con ventimila vinili? Spiega Young: ''Il master rimase danneggiato passando attraverso un metal detector in aeroporto, una cosa del genere. Fui costretto a recuperare una copia – una copia, sì, ma con un suono migliore dell’originale a quel punto. Che fine hanno fatto i dischi stampati a partire dal master rovinato? Ci ho fatto il tetto di un capanno. Li ho usati come tegole...''. …Eroe! Intanto su Kickstarter continua la campagna di raccolta fondi dedicata al progetto Pono: Young ha già raccolto 4 milioni e duecentomila dollari quando mancano ancora 27 giorni alla fine del crowdfunding. (Rollingstonemagazine)