Sono presenti 12657 news.

20/09/2017
GIOVANNI ALLEVI
Torna sulla scena discografica con ''Equilibrium'', il nuovo doppio album in uscita il prossimo 20 ottobre

20/09/2017
EUGENIO BENNATO
Il 20 ottobre uscirà il suo nuovo album ''Da che sud è sud'', al via il 25 novembre a Milano il tour teatrale

tutte le news


news - rassegna stampa

06/09/2017   CAN
  Holger Czukay, il bassista del gruppo tedesco (leggenda del rock sperimentale), è stato trovato morto nel suo studio di registrazione

È morto a 79 anni Holger Czukay, bassista e co-fondatore dei leggendari Can, padrini del krautrock che tra la fine degli anni '60 e la prima metà dei '70 impose la Germania sulla mappa della musica popolare giovanile. Secondo le prime informazioni, il musicista è stato trovato privo di vita nel mitico studio Inner Space a Weilerswist, vicino Colonia, dove il gruppo ha registrato i suoi dischi e dove pare Czukay vivesse. Tra le band più influenti della storia del rock, i Can, come altri nomi sacri come i Velvet Underground, Captain Beefheart and the Magic Band e i connazionali Faust e Kraftwerk, ebbero il merito di ampliare i confini del genere innestando nei loro pezzi - spesso suite dalla lunga durata - elementi di avanguardia, musica etnica, elettronica, jazz. Personaggio chiave per lo sviluppo dei Can è il compositore Karlheinz Stockhausen, di cui Czukay fu un allievo tra il 1963 ed il 1966 ed una delle tante 'facce' messe dai Beatles sulla cover del loro album ''Sgt Pepper's Lonely Hearts Club Band''. Il gruppo si forma nel 1968 a Colonia: col bassista, che all'epoca aveva già 30 anni, ci sono Irmin Schmidt (altro allievo di Stockhausen), Michael Karoli, Jaki Liebezeit e Malcolm Mooney. Nel 1969 il debutto ''Monster Movie'', seguito da altri lp considerati pietre miliari del rock sperimentale: dal doppio ''Tago Mago'' ad ''Ege Bamyasi''. Nel 1969 Czukay registra anche il suo primo disco solista ''Canaxis 5'', assemblando canti tradizionali vietnamiti a loop elettronici. Dopo aver lasciato i Can nel 1977 perché, dichiarò in un'intervista, "stavano cercando di diventare musicisti perfetti invece di sperimentare", Czukay riprende una carriera solista che lo porta a collaborare con - tra gli altri - David Sylvian e Jah Wobble, già membro dei PiL. Solo lo scorso 22 gennaio era scomparso anche il batterista dei Can, Jaki Liebezeit. (Repubblica.it)