Sono presenti 15336 news.

12/04/2024
MAX PEZZALI
Torna il 15 aprile con il singolo inedito ''Discoteche abbandonate''... e con un comic book

12/04/2024
PIERO PELU'
Annuncia l’uscita del suo nuovo album ''Deserti'', disponibile in tutti i negozi dal prossimo 7 giugno

tutte le news


news - rassegna stampa

05/12/2020   BOB DYLAN
  Esce in 3 CD, solo in Europa e in tiratura limitatissima, la 50th Anniversary Collection dedicata al 1970

È stato pubblicato in un negozio di dischi online britannico, e solo in Europa e in tiratura limitatissima, un box set di 3 CD della serie Anniversary Collection di Bob Dylan riguardante l’anno 1970. Dal 1962 la CBS ha iniziato a dare alle stampe questa serie per evitare che i brani di Bob Dylan circolanti su bootlegs non entrassero nel dominio pubblico e perdessero così i loro diritti di riproduzione e diffusione, che nel mercato europeo scadono cinquant’anni dopo la relativa registrazione.

Dal 2012 a oggi sono state pubblicate le collezioni del 1962, 1963, 1964, 1965 e 1969. Quelle relative al 1966 sono state pubblicate tra Bootleg Series 12 (2015), per i brani registrati in studio, e The 1966 Live Recordings (2016), per i live del suddetto anno. Entrambi i box fanno parte di serie differenti rispetto alla Anniversary Collection.

Le limitatissime copie di questo nuovo box sono andate tutte sold out in una manciata di minuti. Come per le altre Anniversary Collection, anche questa sarà presto disponibile - per i più abili e astuti del web - via BitTorrent.

Questa 1970 Anniversary Collection contiene alcune registrazioni - finora circolanti in maniera “pirata” - del 1970, ed è fondamentale per qualsiasi completista e studioso dylaniano. Comprendono versioni alternative di brani finiti su New Morning, brani scartati, tra cui una versione (l’ennesima) della splendida “Spanish Is the Loving Tongue” con Bob Dylan al piano, parte delle sessioni di “Self Portrait” e le celebri sessioni del 1º maggio 1970 insieme all’amico George Harrison, durante le quali Dylan reinterpreta alcuni suoi brani del passato (“One Too Many Mornings”, “It Ain’t Me, Babe” e altri), lavora su alcuni pezzi che avrebbero fatto parte di New Morning ed esegue una cover di “Yesterday” con Harrison come seconda voce. (Samuele Conficoni)