Sono presenti 13689 news.

25/01/2020
SIMON & GARFUNKEL
Esce a sorpresa l’EP ''Live At Carnegie Hall 1969'', che anticipa la ristampa di ''Bridge over Troubled Water''

24/01/2020
BRIAN ENO
Il 20 marzo uscirà ''Mixing Colours'', primo album in collaborazione con il fratello Roger

tutte le news


news - rassegna stampa

16/04/2007   ROADMAP TO P.I.F.
  Evento benefico a Torino per ricordare la fotografa Caterina Farassino

La Fondazione Caterina Farassino e Piemonte Indipendent Fest presentano: 'Per Cate, Indipendentemente', giovedi' 19 aprile 2007 allo sPAZIO211 di Torino. La terza tappa del Roadmap to P.I.F. si intitola ''Per Cate, Indipendentemente'' e nasce dall'idea di ricordare la fotografa Caterina Farassino (nella foto): una figura importante della scena indipendente piemontese, dal punto di vista artistico e sopratutto umano. Si trattera' di un evento benefico e un modo di ricordare Cate, come a lei sarebbe piaciuto: con i suoi amici che fanno cio' che sanno fare, che suonano e si divertono. Semplicemente. Indipendentemente. Il successo, l'entusiasmo e la presenza massiccia di pubblico al concerto di Joe Lally e gli Zu dello scorso 30 marzo, confermano che la strada di collaborazione con le realta' indipendenti locali, e in particolare con sPAZIO211, e' quella giusta consolidando il percorso tracciato verso il Piemonte Indipendent Fest, il primo appuntamento con il mondo musicale indipendente con il sostegno della Regione Piemonte. Grazie alla sensibilita' degli artisti torinesi, con il fondamentale coordinamento artistico di Ru Catania, la serata introdotta da Domenico Mungo e Barbara Santi, vedra' esibirsi artisti eccezionalmente uniti per uno scopo comune. Una prima ''superband'' unira' il talento di Ru Catania (Africa Unite, Wah Companion), Andrea Ghio (N.A.M.B.), Fabrizio Porro (Medusa), Fabrizio Lemon Napoli (Mambassa) a cui non sara' da meno un'altra ''Rock Band'' con Diegone (Medusa), Rockin' Rudy (wah Companion), Nino Azzara' (Mambassa, Betty Page) e Turi (Arsenico). Tutti artisti fotografati da Caterina, una fotografa capace di catturare davvero i momenti piu' speciali ed intensi della musica dal vivo e della vita di una band. Ma oltre ai giovani talenti del territorio scende in pista con orgoglio anche Gipo Farassino: il grande chansonier piemontese interseca i suoi storici cavalli di battaglia (da 'La mia città' a 'Ballata per un eroe' passando per 'Due soldi di coraggio') con il crooner metropolitano Contromungo. Una performance fra reading e canzone in cui si intersecano la Veja Turin operaia, affrescata da Gipo sulla tavolozza di quella periferia in cui e' nato, confluisce nella Nuova Torino postindustriale declamata dalle parole mutanti di Contromungo. Sul palco con Gipo si esibiranno il pianista Fabrizio Trullu, Nadio Marengo alla fisarmonica, il poliedrico dj, conduttore e musicista Mao, Pippo Monaco, il batterista Lucio Graziano e non mancheranno le incursioni del sax di Paolo Parpaglione (Blue Beaters, Persiana Jones). L'ingresso allo sPAZIO211 costa 5 euro e l'intero incasso della serata andra' alla Fondazione Caterina Farassino. La Fondazione Caterina Farassino ONLUS nasce il 10 Maggio 2006 per continuare a ricordare ed onorare la memoria e l'arte di Caterina. Lo scopo della Fondazione e' l'assistenza ai bambini che si trovano in condizioni economiche disagiate, la protezione sotto il profilo fisico e morale dell'infanzia priva di assistenza, lo sviluppo dell'istruzione e della cultura negli strati meno elevati della popolazione infantile. Ogni anno il Comitato scientifico della Fondazione (composto da giornalisti, artisti, fotografi, storici e critici dell'arte, giuristi, esperti della comunicazione) vaglia e sceglie un progetto di umanizzazione da promuovere e sostenere attraverso eventi artistici di ogni tipo. Con i fondi raccolti durante il 2006, la Fondazione ha raggiunto il suo primo importante obiettivo: ha concorso a finanziare e a donare all'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino un Neuronavigatore, un sistema sofisticato di elaborazione tridimensionale TAC e/o RMN per la neurochirurgia. L'obiettivo dell'anno in corso, quello per cui saranno devoluti gli incassi della serata, riguarda la ristrutturazione dei locali dell'ente ''Pro Infantia'' che si occupa fin dal 1907 di bambini in stato di abbandono. Per rispondere in maniera sempre adeguata alle esigenze dei minori l'ente si trova a dover realizzare imponenti ed onerosi lavori di ristrutturazione dei suoi ambienti per una stima che raggiunge i 484.000,00 Euro.