Sono presenti 13467 news.

14/06/2019
MANU CHAO
Il 30 agosto arriverà la ristampa per il 20ennale di ''Clandestino'', comprendente 3 brani inediti

14/06/2019
FESTA DELLA MUSICA BRESCIA
Il 22 Giugno si terrà, anche per quest'anno, la Festa della Musica più grande d'Italia

tutte le news


news - rassegna stampa

18/07/2007   SARAH JANE MORRIS
  Sarà protagonista domani al Milano Jazzin’ Festival

Al Milano Jazzin’ Festival, evento co-prodotto da SICOM EVENTI e FOUR ONE Music&Events in collaborazione con il Comune di Milano / Assessorato ai Giovani, Sport e Tempo Libero, dopo i concerti di due “grandi donne” della musica, CESARIA EVORA e PATTI SMITH, è attesa per domani sera un’altra grande interprete: SARAH JANE MORRIS, raffinata cantante, definita come una delle voci più particolari ed affascinanti nel panorama musicale contemporaneo. Un grande nome della musica mondiale che, fin dai tempi in cui era corista nei Communards di Jimmy Sommerville, ha saputo imporsi con uno stile sofisticato e con produzioni importanti; da sempre ispirata dal suo idolo Billie Holiday, e della passione per alcuni grandi interpreti del passato come John Lennon, Leonard Cohen e Marvin Gaye. Domani, 19 LUGLIO, ore 21.00, sul palco dell’MJF, Arena Civica di Milano salirà Sarah Jane Morris, accompagnata da Henry Thomas (chitarra-basso), Dominic Miller (chitarra), Tony Remy (chitarra) e Martyn Barker (batteria). Sarah Jane Morris è ben nota in Italia, grazie alla sua notevole permanenza nel nostro paese per motivi legati alla sua professione artistica (inclusa una vittoria al Festival di Sanremo assieme a Riccardo Cocciante). Artista che si è, nel corso degli anni, diversificata moltissimo in quanto a repertorio professionale, e famosa per il suo remake del successo di Thelma Houston "Don't Leave Me This Way", è passata dal pop dei Communards a al repertorio di Brecht e Weill con la Royal Liverpool Philarmonic Orchestra, dal jazz alla canzone d'autore. Grande importanza nel suo percorso artistico riveste la collaborazione con il chitarrista newyorkese Marc Ribot.