Sono presenti 13467 news.

14/06/2019
MANU CHAO
Il 30 agosto arriverà la ristampa per il 20ennale di ''Clandestino'', comprendente 3 brani inediti

14/06/2019
FESTA DELLA MUSICA BRESCIA
Il 22 Giugno si terrà, anche per quest'anno, la Festa della Musica più grande d'Italia

tutte le news


news - rassegna stampa

14/08/2012   FRANCO BATTIATO
  Uscirà a fine ottobre il nuovo album intitolato 'Apriti Sesamo'

Si chiamera' ''Apriti Sesamo'' il nuovo album di inediti che Franco Battiato pubblichera' a fine Ottobre con la Universal Music. Conterra' 10 brani. Lo ha annunciato lo stesso cantautore al Giffoni Film&Music Fest. Intanto prosegue con il tour. Probabilmente l’espressione “Apriti Sesamo”, conosciuta perché utilizzata in Persia nella fiaba di Alì Baba e i 40 ladroni per accedere alla caverna del tesoro, si riferisce alle peculiari proprietà nutritive e vitali del sesamo, che aprirebbero all’uomo le porte della forza e della vitalità. In linea con il commento del Maestro: ‘''Apriti Sesamo'' è soltanto una canzone di un disco che viaggia su uno stardard elevato. Sono un musicista tradizionale, punto sempre sul rapporto melodia-armonia e meno sugli effetti. L’ispirazione è un sublime mistero, arriva quando non te l’aspetti, e questo album è nato sotto una buona stella, anche se è difficile prevedere i brani che resisteranno all’usura del tempo. Anni fa il mio “L’animale” era passato inosservato, ma dopo parecchi anni attraverso il passaparola è diventato un successo’. Dal punto di vista discografico, la sua ultima fatica risale al 2009, con la raccolta di nuove versioni e inediti "Inneres Auge - Il tutto è più della somma delle sue parti", nel 2008 tocca a “Fleurs 2", prevalentemente composto da cover. Per gli inediti in studio, bisogna andare al 2007, quando vede la luce "Il vuoto". ‘In questo album, dichiara Battiato, c’erano tre canzoni riuscite che eseguo nei miei concerti. Sento come un obbligo nei confronti del pubblico che ti ha fatto fare una vita meravigliosa. Non sono il tipo che si eccita davanti agli applausi. Però la mia affermazione è stata un bel passo che non posso dimenticare. A 67 anni inizio a essere contento della mia vita. E direi molto, anche. Abbiamo ancora un’ idea sbagliata della musica, che non può essere certo legata all’età. I grandi musicisti hanno il seguito che meritano e se hanno ancora energia e voglia di esporsi, è giusto che lo facciano. C’è il caso in cui qualcuno possa diventare patetico, ma questo è un rischio che corriamo tutti’. E prosegue: ‘Io sono tutt’altro che un musicista di elite, anche se molti mi ci considerano e mi infastidiscono i colleghi che mirano solo ad essere primi in classifica, mi chiedo che senso abbia. Se dovessi comunque accorgermi di scrivere cose di serie B, smetterei subito. Piuttosto preferirei ritornare a fare musica sperimentale. Ho sempre amato la ricerca'. Ha rivelato anche di aver già il cast per il suo film biografico sul compositore tedesco Georg Friedrich Händel che considera: ‘Un genio, un uomo libero, che nonostante abbia vissuto diversi secoli fa, come musicista riesce a sorprendermi dandomi delle emozioni fortissime. Ho studiato per circa tre anni il ‘700, letto 94 libri, alcuni di 1500 pagine e in varie lingue, ho incontrato i suoi nuovi biografi. Tutto perché non sopporterei di fare un film approssimativo e discutibile su un musicista’. Un film in cantiere, ancora in cerca di finanziatori, già ci sono delle buone possibilità di realizzarlo con delle proposte che, senza alcun compromesso, lascerebbero la sceneggiatura invariata. Protagonista della pellicola dovrebbe essere l’attore tedesco Johannes Brandrup ed è prevista la presenza anche di Willem Dafoe. L'artista fino a settembre sarà inoltre impegnato con le ultime due date dello Short Summer Tour. L'8 Settembre a Cremona all' Arena Giardino e poi il 9 Settembre a Marina di Pietrasanta (Lucca) con la presenza sul palco di Carlo Guaitoli al pianoforte, Angelo Privitera, tastiere e programmazione, il Nuovo Quartetto Italiano: Alessandro Simoncini - violino, Luigi Mazza - violino, Duccio Beluffi - viola, Luca Simoncini - violoncello, e poi alla chitarra Davide Ferrario, al basso Lorenzo Poli e alla batteria Giordano Colombo. Un affascinante viaggio musicale con la proposta di alcune gemme del suo repertorio: da “Up Patriots To Arms” a “Centro di gravità permanente”, da “Povera Patria” a “La cura”, da “Bandiera Bianca” a “Cuccurucucù”, da “Voglio vederti danzare” a “Era d’estate”, omaggio a Sergio Endrigo, da “I treni di Tozeur” a “E ti vengo a cercare”, da “Io chi sono?”, dall’album “Il vuoto”, a “Shock in my town”. A queste date si aggiunge il concerto del 22 Settembre ad Alba (CU) che vedrà Battiato affiancato da pianoforte, tastiere e quartetto. (Musicalnews)