Sono presenti 1084 interviste.

25/11/2022
AKA STEVE
''La mia famiglia mi rende consapevole di ciò che sono e dei valori che ho...''

22/11/2022
VITTORIO DE ANGELIS
''Affrontare generi e atmosfere con soluzioni nuove e diverse da quelle più prevedibili...''

tutte le interviste


interviste

29/04/2022   VS PRJCT
  ''Reputo il piacere di ballare uno dei più importanti della mia vita...''

Come nasce il tuo progetto musicale? ''L’ispirazione di comporre “I’m Glad to Dance” viene da alcuni dischi in vinile degli anni ‘80 che proponevo durante le mie serate in consolle in quegli anni. Poi facendo ascoltare la mia idea al duo di produttori italiani Jonk & Spook abbiamo deciso che sarebbe stato bello portarla avanti insieme. Nell’arco di 3 settimane il brano era già pronto per la pubblicazione!''.

Il tuo brano racconta una storia che ti tocca personalmente? ''No, anche se reputo il “Piacere di Ballare” uno di quelli più importanti della mia vita quindi, nel suo titolo, questa canzone racchiude quella che per me è una grande verità!''.

Ti vedremo live da qualche parte prossimamente? ''Ho abbandonato la consolle in pubblico nel 2015 dopo l’ennesima esperienza fantastica durata qualche anno in compagnia dello Chef Gennaro Esposito nella torre del suo ristorante doppiamente stellato “La Torre del Saracino”. Nella mia carriera di Dj ho avuto tantissime soddisfazioni collaborando con artisti bravissimi, ora sono proiettato verso il mondo della produzione e quindi ho poco tempo da dedicare alla preparazione di set da fare live in discoteca. Difficilmente quindi suonerò ancora in pubblico''.

Ci sono degli artisti ai quali ti ispiri? ''Musicalmente come produttore il mio punto di riferimento è sempre stato Giorgio Moroder. Amo anche Quincy Jones. Degli attuali Dj mi piace molto Bob Sinclair soprattutto perché lo reputo un artista vero, ma c’è ne sono anche altri che ammiro come Carl Cox ad esempio''.