Sono presenti 1084 interviste.

25/11/2022
AKA STEVE
''La mia famiglia mi rende consapevole di ciò che sono e dei valori che ho...''

22/11/2022
VITTORIO DE ANGELIS
''Affrontare generi e atmosfere con soluzioni nuove e diverse da quelle più prevedibili...''

tutte le interviste


interviste

15/06/2022   BECA
  ''Cercare di modernizzare il cantautorato, rendendolo più digeribile per le nuove generazioni...''

Beca è un giovane artista toscano che già dal singolo e video di debutto, "Voglia di niente", dimostra personalità e talento non comuni. Lo abbiamo intervistato.

Ciao, raccontaci qualcosa di te... ''Ciao, io sono Edoardo Becattini, in arte Beca, e sto facendo della musica la mia professione. Ho sempre avuto la sensazione che la musica sarebbe stata la mia strada dalla prima volta che a 11 anni ho preso in mano una chitarra. Col tempo questa sensazione si è intensificata sempre di più, e ultimamente mi si sono presentate delle opportunità che mi hanno permesso di iniziare questo percorso, che è solo all’inizio''.

Che cosa ti ha portato a scrivere “Voglia di niente”? ''Personalmente quando scrivo cerco di parlare della vita quotidiana, di ciò che mi succede. Il mio obiettivo è quello di far rispecchiare l’ascoltatore nelle mie esperienze. Nel caso di “voglia di niente” si parla di un amore tossico, che continua ad esistere perché ti trovi a commettere gli stessi errori continuamente, e nonostante tu voglia allontanarti da questo, lui ritorna puntuale non appena abbassi la guardia''.

Ci spieghi qualcosa del video? ''All’interno del video sono molto significative le scene che hanno luogo nel bar, nelle quali cerco di trasmettere la sensazione di sconforto e di apatia che ho verso il mondo che mi circonda. Queste sensazioni sono dovute, appunto, a questo amore tossico che mi logora da dentro e non mi permette di vivere serenamente la quotidianità''.

Chi sono i tuoi capisaldi musicali? ''Ho un sacco di influenze che spaziano dal rock fino al rap quasi, però se dovessi citare un genere che mi accompagna fin da bambino e che continua a darmi spunti, sceglierei il cantautorato italiano. Artisti come Battisti, Rino Gaetano, Lucio Dalla ecc. mi hanno segnato profondamente, e nonostante abbiano avuto ai tempi un enorme successo, ritengo che il “nuovo pubblico” non capisca fino in fondo quale sia il loro valore. Un obiettivo che mi prefiggo è anche questo, cercare di modernizzare il cantautorato, rendendolo “più digeribile” per le nuove generazioni''.

Che progetti hai in cantiere dopo il singolo? ''Ho già un po’ di pezzi pronti, spero di farveli sentire il prima possibile. L’obiettivo sarebbe quello di fare uscire un EP quest’estate. Vi posso anticipare che è stato realizzato un altro video, di un pezzo appunto all’interno di questo futuro EP. Oltre a questo, è stato organizzato un summer tour, con date ancora in aggiornamento, che mi porterà a suonare in piazze e locali''.