Sono presenti 1268 interviste.

16/04/2024
BEPPE CUNICO
''Una evoluzione verso una visione più umana della vita, ripudiando il consumismo sfrenato...''

09/04/2024
MAZMA RILL
''La continua ricerca di nuovi approcci musicali, nuove melodie, nuovi suoni..''

tutte le interviste


interviste

25/10/2022   HOLA LOLA PRODUCTION
  ''In quei momenti di malinconia e tristezza, riuscire a ricavarsi un momento intimo con sé stessi e strapparsi un sorriso...''

Come nasce il vostro progetto musicale? ''Il nostro progetto musicale nasce circa nel settembre del 2017, da un’idea ed una necessità di mio padre Marcelo di riavvicinarsi al mondo musicale. Mio padre, nel suo background e passato, ha sempre avuto una vita attiva nel campo musicale sia come turnista che come arrangiatore e paroliere, anche per alcuni studi discografici di rilievo nel centro e nord Italia. Successivamente ebbe diversi anni in cui abbandonò questo progetto, fino ad arrivare al 2017, quando si creò un home studio in qualche maniera e iniziò a scrivere i primi arrangiamenti e idee di singoli come produttore indipendente. Solo un anno dopo, nel 2018, subentrai anche io: un giorno mio padre mi chiese di prendere in mano il suo progetto perché gli serviva una “visione più giovanile” per rinfrescare un inedito ormai quasi terminato. Uscimmo con il nostro primissimo singolo autoprodotto nel marzo del 2020, con la promessa e l’impegno che da quell’uscita in poi avremmo creato e iniziato questo percorso come Hola Lola Production insieme. Arrivati ad oggi alcune cose sono cambiate, ovviamente in meglio, la nostra capacita e tecnica é migliorata e continua a migliorarsi, ma soprattutto quest’anno abbiamo deciso di diventare produttori di noi stessi e quindi intrapreso questo percorso anche come artisti, ovviamente sotto un unico nome: Hola Lola Production''.

Di cosa parla “Quiero Verte”? ''Il singolo “Quiero Verte”, seppur scritto e creato da ragazzi dell’età compresa fra 18 ed i 23 anni, quindi con un testo semplice, fresco, genuino e “giovanile”, risulta molto intellettibile. Di conseguenza si rivolge a tutte le età, dai più grandi ai più piccini. Ottimo da ascoltare in tutti quei momenti di malinconia e tristezza per ricavarsi un momento intimo con sé stessi e strapparsi un sorriso. Non a caso il singolo è uscito a fine settembre, ancora un periodo in cui si respira una leggera brezza estiva, ma destinato da lì a poco all’arrivo del periodo freddo dell’anno quindi alla ripresa di tutto il “tran tran” quotidiano lavorativo e/o scolastico di tutti. Seppure il testo parli di questo urlo/grido liberatorio nei confronti di quell’amore mai raggiunto e mai finito, “Quiero Verte” rimanda molto a tutte quelle emozioni piacevoli che si vivono nelle classiche “frequentazioni ed infatuazioni adolescenziali”, ma sempre accompagnato da melodie leggere e latine, classiche dei momenti estivi, perfette quindi per ricordare l’estate e qualsiasi momento si voglia collegare a questo brano con felicità''.

Come vedete l'attuale situazione musicale con una pandemia ancora in corso? ''Seppur la pandemia abbia allarmato tutti e abbia piegato molti e ancora non si possa parlare di una vera e propria fine, ma siamo ad una rialzata collettiva contro questa grande piaga; la musica é stata l’unica e vera compagna in questo periodo grigio che ci ha accompagnati e riconciliati (emotivamente parlando) con tutte le persone care lontane e/o perse, o semplicemente per rivivere ad occhi chiusi, facendosi cullare dai propri brani preferiti, a tutti i momenti in compagnia passati o a immaginarci i momenti futuri. Di conseguenza la musica ha continuato ad esserci con anche molte uscite internazionali che reputiamo grandi hit. Grazie alle nuove tecnologie, ormai oggi creare musica e soprattutto interfacciarsi con altri artisti e/o professionisti del settore risulta più semplice e sicuro senza per forza incontrarsi direttamente, diminuendo drasticamente possibili contagi. Là dove possibile la collaborazione diretta fra artisti é sicuramente più produttiva, ma là dove non possa essere possibile esistono altri modi per completare un progetto. La grande fetta del mondo musicale che ne ha risentito veramente sono stati i concerti live, ma vedo sempre di più una grande attenzione nella sicurezza di tutti e, con tutte le campagne vaccinali, oggi organizzare e di conseguenza andare ad una concerto risulta più sicuro e “come una volta”. Si puo dire che ora, dopo tutto cio che abbiamo passato, non siamo troppo preoccupati''.

Quali sono i vostri artisti di riferimento? ''I nostri riferimenti musicali sono molti e differenti, poiché nonostante la nostra grande complicità abbiamo anche gusti differenti su molte cose, e soprattutto la nostra grande differenza generazionale ancora di più marca questa differenza. Ma in comune ci ispiriamo tantissimo, per citarne alcuni, a Illapu, Marc Anthony, Gloria Estefan, Buena Vista Social Club, Daddy Yankee, J Balvin, Bad Bunny, Maluma, Nicky Jam, Justin Bieber, Drake… Insomma, colossi della musica odierna e passata principalmente latino-americani e americani''.

Avete in programma dei live nelle prossime settimane? ''Di live finora ne abbiamo fatto solo uno e purtroppo no, live in futuro ancora non ne abbiamo organizzati. Ma questo non significa che non ne faremo, anzi, stiamo lavorando sodo per poterci creare la giusta utenza per fare un live. Per scoprirlo vi consigliamo quindi di seguirci su tutti i nostri profili social''.