Sono presenti 1268 interviste.

16/04/2024
BEPPE CUNICO
''Una evoluzione verso una visione più umana della vita, ripudiando il consumismo sfrenato...''

09/04/2024
MAZMA RILL
''La continua ricerca di nuovi approcci musicali, nuove melodie, nuovi suoni..''

tutte le interviste


interviste

08/11/2022   OSLAVIA
  ''La difficoltà del doversi mostrare invincibili al mondo…''

Ciao Oslavia e bentornati! Cosa è successo dalla nostra ultima chiacchierata, subito dopo ''La peste''? ''Ciao ragazzi! Piacere di essere di nuovo qui! Da dopo “La peste” c’è stato un intenso lavoro di registrazione, mixaggio e produzione che ha portato agli otto nuovi brani che troverete nell’album “Fragili”… E un fantastico concerto di lancio al Rock’n’roll di Rho per il singolo “Elisa in Molise”''.

''Elisa in Molise'' è appunto il titolo del vostro nuovo singolo. Non un singolo normale però... per quale motivo? ''Anzitutto è un doppio singolo: oltre a “Elisa in Molise” c’è anche il b-side “Timelapse”, proprio come se stessimo pubblicando un 33 giri anziché un brano su piattaforma digitale (sì, siamo romanticamente nostalgici). Invece dal punto di vista musicale ''Elisa'' si discosta dai brani prodotti in precedenza: c’è molto pop e meno rock nell’arrangiamento''.

Chi è Elisa? O cosa rappresenta? ''Elisa è la co-protagonista della storia di cui narra la canzone: un ragazzo, innamorato di lei, cerca di conquistarla con una fuga in Molise; però Elisa è a sua volta innamorata di un altro che non la considererà mai, il nostro protagonista lo sa ma decide di provare ugualmente il tutto per tutto… prendendosi un due di picche e nemmeno un grazie''.

Di ''Timelapse'', invece, cosa potete dirci? ''''Timelapse'' è stata scritta durante il primo lockdown e parla di quel periodo senza certezze che sono stati i primi mesi di chiusura forzata tra noia, paure ed aridità creativa (pensavamo che, stando a casa, ci saremmo trovati spazio per buttare giù idee per pezzi nuovi ma non è stato così semplice ed immediato). Nei tre minuti di canzone si susseguono quindi le immagini di tutto questo, proprio come se avessimo lasciato la fotocamera del telefono in modalità timelapse a riprenderci nelle nostre case''.

Sappiamo che il nuovo disco è pronto e che il titolo sarà ''Fragili''. Perché questa parola? Cosa significa per voi fragilità? ''L’abbiamo scelta perché in ogni canzone emerge un tipo di fragilità diverso: ad esempio in “Amare amaro” è quella di chi vorrebbe essere sé stesso ed amare chi vuole, in “Irene” è quella di una donna di mezza età che sfoga le proprie frustrazioni sbraitando sui social, e in “Fragili” (brano che da appunto il titolo all’album) la difficoltà del doversi mostrare invincibili al mondo… in alcuni brani ne parliamo in maniera più leggera, in altri meno''.

Quando potremo ascoltare questo nuovo lavoro? ''Il singolo “Elisa in Molise” ed il suo b-side sono già disponibili su tutte le piattaforme digitali, mentre il resto dell’album sarà online da marzo. In formato fisico invece lo troverete ai nostri live, fino a esaurimento scorte''.