Sono presenti 1268 interviste.

16/04/2024
BEPPE CUNICO
''Una evoluzione verso una visione più umana della vita, ripudiando il consumismo sfrenato...''

09/04/2024
MAZMA RILL
''La continua ricerca di nuovi approcci musicali, nuove melodie, nuovi suoni..''

tutte le interviste


interviste

13/12/2022   CRISTIANO PUCCI
  ''Delicatezza imprigionata in sonorità sature e grezze, frutto di sperimentazione e stati di pazzia...''

“Madness in Heaven” è il nuovo ep appena pubblicato da Cristiano Pucci, artista toscano ma di lunga permanenza londinese. Le sue cinque canzoni confermano la sua personalità ribelle e rock. Abbiamo chiacchierato con lui.

Ciao Cristiano, che tappa rappresenta il tuo nuovo ep nello sviluppo della tua storia artistica? ''L’uscita dell’EP ''MADNESS IN HEAVEN'' rappresenta il passaggio dal glam rock a qualcosa di più dark e forse grunge. Oltre che a un senso di liberazione, dovuto alla necessita di esprimere nuovi contenuti e materiale, sarà la fine di una fase artistica''.

Che cosa significa, metaforicamente, questa “Pazzia in paradiso”? ''MADNESS IN HEAVEN è un mix di delicatezza imprigionata in sonorità sature e grezze, frutto di sperimentazione e stati di pazzia. La produzione rappresenta la parte ''Madness'' del disco, e ''Heaven'' indica la destinazione del viaggio''.

Quali sono i tuoi modelli di riferimento, nel mondo del rock e del pop? ''Al momento ascolto molto i Depeche Mode, Doors e Nirvana ma ''Madness in Heaven'' è il prodotto di molti stili diversi. Queen e Beatles hanno accumunato me e Simone Sandrucci alla produzione ma non possiamo escludere i Led Zeppelin, Jeff Buckley e The Black Keys nelle risonanze di alcune parti degli arrangiamenti''.

La tua immagine è piuttosto ricercata. Quanto incide la scelta del look nel tuo lavoro? ''La scelta del look nel mio caso è una necessita fisica dell’artista. Ho bisogno di sentirmi a mio agio altrimenti mi sarei limitato a imitare Freddy Mercury o i Kiss. Al momento indosso quello che rende la mia immagine migliore e che copre quei difetti che nell’arte rovinano il complesso dell’opera''.

Che progetti hai per il prossimo anno? ''Il prossimo anno sarà completamente dedicato al nuovo album “IN GLAM” che è in lavorazione già da luglio 2022. Promuovere l’uscita di ''Madness in Heaven'' e finire la produzione di “IN GLAM” contemporaneamente mi sta creando una pressione enorme ed ho sempre paura di fare le cose in maniera superficiale. La stanchezza cronica mi suggerisce di prendermi break molto lunghi ma allo stesso tempo non voglio uscire fuori dal panorama musicale''.