Sono presenti 1268 interviste.

16/04/2024
BEPPE CUNICO
''Una evoluzione verso una visione più umana della vita, ripudiando il consumismo sfrenato...''

09/04/2024
MAZMA RILL
''La continua ricerca di nuovi approcci musicali, nuove melodie, nuovi suoni..''

tutte le interviste


interviste

23/12/2022   PAMBIANCHI
  ''Lo scorrere del tempo, l'importanza dei ricordi, la paura di dimenticare ed essere dimenticati...''

Come nasce il tuo progetto musicale? ''Il mio progetto nasce dal bisogno di raccontare un'esperienza personale ed elaborare le emozioni a essa collegate, e dalla voglia di riportare in Italia un genere musicale che purtroppo è stato completamente abbandonato''.

Di cosa parla “Fiume”? ''“Fiume” è un metaforico annegamento nel dolore. Parla del buio dopo una relazione finita, un momento in cui mi sentivo rassegnato e privato di tutto. Continuavo a chiedermi cosa sarebbe successo se le cose fossero andate in un modo diverso, consapevole di non poter fare nulla per cambiarle. È un brano che riflette anche sullo scorrere del tempo, sull'importanza dei ricordi e sulla paura di dimenticare ed essere dimenticati''.

Cos’è cambiato nella musica dopo la pandemia? ''A parte la ripresa dei live e il proliferare di nuovi artisti, direi non molto. Sono in atto alcuni cambiamenti, ma li vedo più legati al mercato in sé che alla pandemia''.

Ti vedremo in concerto da qualche parte prossimamente? ''Per adesso no, purtroppo non ho ancora avuto modo di trovare piccole realtà in cui iniziare a esibirmi''.

Ci sono degli artisti ai quali ti ispiri per il tuo progetto musicale? ''Il mio progetto è un di tributo agli artisti italiani che hanno reso grande la dance negli anni '90 e '00, in particolare Paola & Chiara e Gabry Ponte. All'interno però si trovano tante influenze diverse che derivano da tutti gli altri artisti che ascolto''.