Sono presenti 1267 interviste.

09/04/2024
MAZMA RILL
''La continua ricerca di nuovi approcci musicali, nuove melodie, nuovi suoni..''

09/04/2024
BETA LIBRE
''Arrivare ad anime alle quali la mia musica risuoni nel profondo...''

tutte le interviste


interviste

03/05/2023   ELETTROTAPE
  ''Venendo tutti da estrazioni musicali molto differenti, si crea un circolo virtuoso di ispirazione...''

Ciao, come state? Abbiamo ascoltato nei mesi passati alcuni vostri singoli ma il 28 Aprile è uscito il vostro EP di debutto, dal titolo “Abroad”. Congratulazioni! Volete parlarci proprio di questa uscita? Che temi trattate? Attraverso quali sonorità? ''Ciao! Piacere nostro nel risentirvi. Principalmente questo EP nasce per chiudere il capitolo sul primo lavoro della band. Un contenitore che comprenda le prime release includendo un brano non ancora pubblicato. Le canzoni parlano di esperienze personali, convinzioni, modi di vedere determinate situazioni; molte espresse tramite metafore, alcune creepy altre trash. Le sonorità spaziano tra l’elettro-pop ed il synth-rock. Ci piace essere in continua evoluzione quindi non è detto che i lavori successivi non tocchino altri contesti, ma di certo la parte elettronica sarà sempre presente''.

Si tratta, come dicevamo, del vostro lavoro di debutto. Infatti gli Elettrotape sono giovani. Come siete nati e come vi siete conosciuti? ''Esattamente, il progetto nasce ufficialmente a inizio 2021, online, durante uno dei lockdown. Ci conoscevamo già perché abbiamo collaborato alla creazione di un'altra band che poi ha preso forma concreta con gli Elettrotape. Tra amicizie comuni e conoscenze randomiche a festival musicali le strade si sono incrociate''.

Cosa significa ''Abroad'' per gli Elettrotape? ''Il titolo ''Abroad'' nasce come spiegazione della naturale condizione della band: ogni volta che ci incontriamo almeno qualcuno di noi è all’estero (trattandosi di un progetto tra Italia ed Austria). E quando ci si trova all’estero ci si comporta sempre in maniera diversa rispetto al proprio paese, si apprezzano di più le differenze, si è sempre curiosi e ci si lascia finalmente andare perché ogni momento sembra unico. Possiamo quindi riassumere l’EP come una serie di storie, esperienze e idee sviluppatesi in questa particolare situazione del sentirsi a casa ma non in casa''.

Quali sono le vostre principali fonti di ispirazioni, sia dal mondo musicale che non? ''Venendo tutti e quattro da estrazioni musicali molto differenti, si crea un circolo virtuoso di ispirazione, dove ognuno fa ascoltare e propone soluzioni diverse alle quali cerchiamo di dare una veste comune. Ed inoltre il fatto di essere perennemente in viaggio, parlare quasi sempre con persone nuove, scambiarsi idee, birre e cocktail con sconosciuti, influenza molto il nostro processo creativo''.

“Abroad” è il primo tassello di un percorso... Quali saranno i prossimi? ''In concomitanza con la pubblicazione dell’EP abbiamo cominciato con i live: 27/04 Innsbruck/AT, 06/05 Klagenfurt/AT Das Wohnzimmer, 25/05 Milano ART MALL, 26/05 Castelnuovo di Garfagnana Grind House, 16/06 Traunstein/DE O.R.T., 17/06 Wien/AT Kramladen, 30/06 Fano Senzatempo. Abbiamo inoltre già in programma nuovi brani e nuove scelte stilistiche per il futuro, ma no spoiler per ora''.