Sono presenti 1286 interviste.

29/05/2024
CINELLI
''Il bisogno di ritrovare la propria parte più semplice, ingenua, bambina...''

28/05/2024
WORLDPLAN
''La nostra “evoluzione” ci sta portando verso un baratro da cui sarà difficile risalire...''

tutte le interviste


interviste

11/11/2023   ALLARME
  ''Uscire dalla provincia, non tanto dai luoghi quanto dagli schemi mentali e dalle barriere che la caratterizzano...''

Fuori da venerdì 3 novembre 2023 per Sputnik Music Group il primo album degli Allarme, duo marchigiano che con questo disco consolida definitivamente un nuovo percorso musicale iniziato un anno fa con la pubblicazione del primo singolo prodotto da Claudio Marcozzi. “Estranei” è un disco rock che si fonde con il pop d’autore e il cantautorato, strizzando l’occhio alla new wave e l’industrial. Scherza con l’elettronica, la dance e l’hip hop americano, un vero e proprio contenitore variegato che rappresenta a pieno il progetto.

Avete voglia di raccontarci un po’ chi siete? ''Siamo amici praticamente da vent'anni ed abbiamo sempre condiviso la stessa passione e le stesse idee da un punto di vista musicale: il nostro progetto parte da qui, ancor prima della band e delle canzoni''.

Come è nata l’ispirazione per il vostro primo disco “Estranei” e perché intitolarlo proprio così? ''L'ispirazione di ''Estranei'' viene dagli anni vissuti (e che ancora viviamo) in provincia, dalla voglia di uscirne, non tanto da quei luoghi quanto dagli schemi mentali e dalle barriere che la caratterizzano. Abbiamo scelto questo titolo perché il disco rappresenta sia il racconto di noi ed il nostro sentirci al di fuori, sia la descrizione della società nella quale viviamo''.

Che cosa ascoltate quando non siete impegnati nella creazione di nuovi pezzi? ''Quando siamo liberi, attualmente, stiamo ascoltando molto: Ibisco, Venerus, Colapesce e Dimartino, Tropico, Nick Cave''.

Che cosa possiamo aspettarci dal futuro degli Allarme? ''Una cospicua attività live per presentare quanto più possibile il disco appena uscito, ma di certo non ci fermeremo con la produzione di nuova musica''.