Sono presenti 1267 interviste.

09/04/2024
MAZMA RILL
''La continua ricerca di nuovi approcci musicali, nuove melodie, nuovi suoni..''

09/04/2024
BETA LIBRE
''Arrivare ad anime alle quali la mia musica risuoni nel profondo...''

tutte le interviste


interviste

28/11/2023   GIULIANO CRUPI
  ''Amare significa afferrare mani fragili e farle sentire capite, amate, meno sole...''

È disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “LUCE”, il nuovo Ep di GIULIANO CRUPI, realizzato con il contributo di NUOVOIMAIE nell'ambito del progetto “Nuove Produzioni Discografiche 2022/2023”, vinto dall’artista con il suo produttore artistico Francesco Valente (Lucio Dalla, Niccolò Fabi, Tiromancino, Max Gazzè, Zero Assoluto, etc.) e la sua Social Music School. L’ep, composto da 5 brani, nasce dal dolore e dal forte senso di disperazione che improvvisamente hanno investito il cantautore romano in seguito alla scomparsa della sua compagna. “Luce” è la sua trasformazione o, almeno, il suo tentativo di farlo.

Hai da poco pubblicato il tuo nuovo Ep “Luce”. Aiutaci a definire la musica che incontriamo in questo lavoro molto sentito e carico di emozioni... ''“Luce” è sicuramente il mio lavoro discografico più sofferto, ma, allo stesso tempo, più autentico e puro. Nasce dall’Amore, passa per un dolore viscerale dovuto alla perdita terrena di questo Amore e si trasforma, o almeno ha l’intento di farlo, in Amore per gli altri, per il mio pubblico, per chi ascolta e ascolterà. Oggi, amare per me, attraverso le nuove canzoni, significa afferrare mani fragili e farle sentire capite, amate, meno sole. La disperazione scaturisce da miriadi di fonti diverse, non solo da un lutto, ma le emozioni e le sensazioni che si provano in un momento di buio profondo, ci accomunano tutti e chiunque prima o poi, almeno una volta nella vita, prova quelle sensazioni. Fa parte del gioco, è il mestiere della vita. E, allora, “Luce”, in tutte le sue sfaccettature, vuole essere abbraccio, conforto, accoglienza, appunto luce per chi ne ha bisogno, per chi si trova nel suo momento di disperazione o per chi, semplicemente, ha smesso di credere nell’Amore. Perché il singolo omonimo apripista dell’Ep è realmente un messaggio d’Amore universale, declinabile a qualsiasi tipo di relazione''.

Pensando al momento che stai vivendo adesso, scegli tre parole che definiscono il ruolo che la musica ha nella tua vita... ''Salvezza, comprensione, eternità''.

La tua canzone di cui vai più fiero? Quella più vera? Forse “Luce”? ''Faccio sempre molta fatica a stilare una classifica delle mie canzoni. Alla fine, il pubblico sceglie e il suo feedback è fondamentale per comprendere cosa arrivi di più e cosa di meno. Ad ogni modo “Luce” è la canzone dalla quale è partito il nuovo album ed è la canzone che avevo esplicitamente dedicato alla mia compagna che è deceduta a febbraio scorso. È il mio ponte con lei, per continuare a sentirla vicina, per renderla eterna e per diffondere il suo, il nostro messaggio d’Amore al pubblico, rendendolo corale. Ma sono profondamente affezionato ad ogni singola traccia e ad ogni singola nota e parola dell’intero lavoro''.

Qual è il complimento che ricevi più spesso sui social? ''Mi ringraziano per le emozioni che riesco a trasmettere loro e per trovare conforto e comprensione nella mia musica. Questo credo sia lo scopo principale per chi come me scrive canzoni''.

Hai presentato l’Ep al Caffè Letterario di Roma. Sei un cantautore che sicuramente si dona tantissimo al suo pubblico, com’è stato tornare sul palco? ''Sì, il palco per me è una dimensione ultraterrena in cui mi sento a mio agio e in cui dono tutto quello che ho, il mio 100% sempre, ma, per diverse motivazioni, questo ritorno lo temevo tantissimo. Quando, invece, mi sono ritrovato con una miriade di persone presenti e con tutti quegli occhi addosso ho cominciato a cantare la prima nota della prima canzone e ho sentito calore, verità, profondità. I miei musicisti, Michelangelo Casali e Livia De Romanis, sono stati fondamentali sul palco, ma anche precedentemente, durante le prove, per infondermi coraggio e serenità. Non potrei desiderare anime più belle accanto per questo nuovo percorso''.

Altri live in vista? ''Stiamo programmando altre date che partiranno da gennaio 2024, probabilmente dall’Asino Che Vola di Roma''.