Sono presenti 300 interviste.

17/07/2018
MIKE HUMAN
''Il mio album rappresenta il cammino che mi ha portato fino a qui...''

10/07/2018
BRUNO MANTRA
''Delle Donne stanno facendo squadra per altre Donne...''

tutte le interviste


interviste

07/03/2016   NERVOVAGO
  L'arte, l'horror e l'erotismo...

Anticipato a gennaio dal video del singolo “La Proteina +”, è uscito il 18 febbraio 2016 in CD ed in distribuzione digitale il nuovo album “Il Clan Rocket” dei NERVOVAGO, che conta 12 tracce alternative rock tra cui l'omonimo singolo “Il Clan Rocket” in rotazione radio e video. A distanza di due anni, i pisani Nervovago, tornano con un nuovo disco dopo essersi messi in mostra con il precedente lavoro “D.a.l.ì. - dolce allucinazione lenta indigestione” e il singolo “Senza Te” con il quale hanno scalato la classifica radio Indie Music Like con diverse settimane di permanenza. Il vostro nuovo disco è uscito per (R)esisto pubblicato il 18 febbraio, volete parlarcene?  ''Sì, il nostro disco è uscito il 18 febbraio scorso… la data scelta non è un caso: il 18 febbraio del 1930 è stato scoperto il pianeta Plutone… “noi abbiamo Plutone contro”! (simbolicamente Plutone può arrivare a distruggere il nostro Io). E' un disco interamente autoprodotto e la release affronta tre temi principali: l’arte, l’horror e l’erotismo''. "Il Clan Rocket" è il titolo del disco, quale significato ha per voi? ''Volevo un suono che mi ricordasse un film (il disco contiene molti riferimenti cinematografici). La parola “Clan “ aveva un che di criminale, quasi di faida; deriva sopratutto dal mondo della “black music”, pertanto la parola ti trascina già in uno scenario noir particolare. “Rocket” invece… beh, ha in sè la parola rock e inoltre rocket significa missile… come ti ho anticipato prima il disco affronta anche il tema dell’erotismo. Ecco spiegato il gelato al contrario che ricorda la figura fallica e che ricorda anche il razzo''. Come sono nate le tracce che ascoltiamo nel nuovo lavoro? ''Nei due anni successivi al nostro primo album (''D.a.l.ì. – dolce allucinazione lenta indigestione'') abbiamo registrato un sacco di tracce nuove, alcune le abbiamo scartate altre no… man mano che ci lavori le affini sempre di più e si è formato passo passo l’intero disco''. Molto bella la copertina del disco. Come è nata questa idea? ''Uno dei miei chiodi fissi sono i dolci in copertina. E’ sempre stato cosi anche quando non ci chiamavamo Nervovago. Abbiamo avuto una volta una sacher torte, una volta dei bignè, poi gli occhi di bue, e ora il gelato che in questo caso, come detto, ha anche una valenza in più visto il tema erotico affrontato''. Il primo singolo che ha anticipato l’uscita di "Il Clan Rocket" è il video de “La Proteina +”. Come mai avete scelto questo pezzo come assaggio del nuovo lavoro? ''Il realtà quando abbiamo realizzato il disco non avevamo minimamente pensato ad un singolo, ma visto che in casa Nervovago facciamo tutto, o quasi da soli, è stata la prima canzone per la quale avevamo un’idea video da realizzare''. Qual è la vostra personale visione dell’attuale scena musicale italiana? ''È una domanda difficile a cui rispondere. La cosa che mi auguro per il futuro è che si vada verso la preservazione dell’idea dell’artista, e che ci sia da parte di chi muove le redini del panorama musicale italiano la voglia di allargare gli orizzonti degli italiani!''. Per tutti i nostri lettori, come possono mettersi in contatto con voi e su quali canali si può ascoltare/acquistare il disco?   ''Potete mettervi in contatto con noi attraverso il nostro sito ufficiale www.nervovago.com o la pagina facebook.com/nervovagoFanpage, e il disco si può acquistare su Amazon iTunes e Google play store''.