Sono presenti 237 interviste.

18/07/2017
SYNCAGE
''Per quanto un disco possa essere suonato e registrato bene, non potrà mai ricreare l’impatto e l’energia di una performance dal vivo...''

09/07/2017
FRANCESS
''Quando si fa ciò che piace, il risultato non può essere che positivo...''

tutte le interviste


interviste

18/05/2017   EGGSITE
  ''Lo smarrimento interiore a volte ci impedisce di affrontare la vita...''

Introducete la vostra band ai nostri lettori… ''Ciao a tutti, siamo gli Eggsite! La formazione è composta da Alice Montagnani (voce e chitarra), Christian Bandieri (basso) e Fabio Maccaferri (batteria). Siamo “nati” nel 2008 dalle ceneri di un precedente progetto di cover indie rock. Abbiamo pubblicato un album, “Under the surface”, nel 2013 ed un EP, “Questions”, lo scorso 12 maggio''.

Parlateci del vostro background musicale… ''Siamo cresciuti ascoltando band come U2, Joy Division, Cure, Depeche Mode, Sigur Ros, Garbage, Yeah Yeah Yeahs, Florence & the Machine, Editors, Arcade Fire e molte altre, che hanno dato al gruppo una base ritmica indie-rock, melodie vocali pop e atmosfere dark-new wave''.

Quali sono le vostre fonti di ispirazione? ''The Edge (U2) per le chitarre, Garbage/Yeah Yeah Yeahs per le voci, White Lies, New Order ed i primi U2 per la sezione ritmica''.

Quanto tempo suonate a settimana? Riuscite a bilanciare la vostra carriera artistica con la vostra vita? ''Proviamo una volta a settimana. Purtroppo il lavoro occupa uno spazio decisamente più grande rispetto alla nostra passione''.

Quale è la storia dietro la creazione di ''Questions''? Parlateci anche della cover dell’Ep… ''Avevamo “in cantiere” diversi brani in vista di un nuovo album dopo ''Under the surface''. Questi tre però avevano sonorità differenti quindi abbiamo deciso di isolarli e farne un’EP. Essendo stati scritti in periodi diversi e lontani tra loro, non avevamo una visione d’insieme. La title track “Questions” è nata da due semplici note di basso, il resto si è sviluppato in divenire, un frammento dopo l’altro. A volte i nostri brani nascono così, da un riff di chitarra o basso o da un fill di batteria, oppure da una jam session in saletta. Altre volte Alice porta qualcosa di più elaborato e definito ed il resto ce lo mette la band. Per quanto riguarda la copertina dell’EP, il concept si basa sul famoso Test di Rorschach, utilizzato in ambito clinico per indagare sulla personalità attraverso il meccanismo inconscio della proiezione. I soggetti sottoposti a questo test, vedono nella macchia un prodotto della propria fantasia, portandoli a proiettare immagini e memorie totalmente soggettive. Il Test di Rorschach per noi è una dimostrazione di quanto poco conosciamo di noi stessi, delle domande che si nascondono dentro di noi e alle quali forse non troveremo mai risposta''.

Di cosa parlano le vostre canzoni? ''Il nostro primo disco, ''Under the surface'', trattava tematiche inerenti alla crescita personale, alla transizione, a quel momento della vita in cui in ciascuno di noi qualcosa cambia. Nel nuovo EP l’elemento portante è l’amore, il desiderio di essere persone migliori, ma anche quel senso di smarrimento interiore che a volte ci impedisce di affrontare la vita e ci fa andare alla deriva''.

Dove possiamo trovare la vostra musica? E le vostre info? ''Potete ascoltare e acquistare la nostra musica su Bandcamp (http://eggsite.bandcamp.com), iTunes, Google Play, Amazon e tanti altri. Le notizie dei nostri concerti, le foto, i video e altre curiosità le trovate invece su Facebook (http://www.facebook.com/eggsite) e Instagram (https://www.instagram.com/eggsite_official/)''.