Sono presenti 415 interviste.

20/09/2019
N3SSUNO
''Prima i testi, le canzoni, le emozioni, e poi l'artista in sé...''

19/09/2019
FOLWARK
''Per noi l'improvvisazione è qualcosa a metà fra un esorcismo e una pratica meditativa...''

tutte le interviste


interviste

18/06/2019   LUPITA
  ''Ho solo sogni, sono cresciuta sognando e viaggiando con la mente...''

Come descriveresti Lupita e il suo progetto a chi non lo conosce? ''Una persona solare che scrive e ama cantare canzoni che ti trasportano in un mondo onirico, talvolta malinconico e surreale''.

Dal 24 maggio è in radio “Mi manchi già”, il tuo nuovo singolo. Ce ne parli? ''È una canzone che parla del sentimento tra due amanti, lei combatte con il suo inconscio più leggero e libertino che la porta sempre a scegliere la propria anima e l’amore per sé stessi''.

E del tuo disco “Decisioni di Pancia” cosa puoi dirci? ''È un album nato d’istinto, ben equilibrato tra canzoni malinconiche, allegre e spensierate, tutte con un arrangiamento semplice quasi fosse una presa diretta di un concerto dal vivo. Sono molto orgogliosa del lavoro fatto in poco tempo, ma di pancia!''.

Qual è la tua idea di composizione e come componi? ''Quando sono ispirata e il mio sguardo parte per visioni lontane, prendo la chitarra e scrivo, suono di getto quello che sento, di solito è buona la prima, la memorizzo, qualche piccola modifica il giorno dopo ma rimane come è uscita al pianoforte o alla chitarra. Poi inizio a immaginare gli strumenti e le voci o i cori''.

Che significato ha, per te, presentare al pubblico la tua musica e condividere le tue emozioni con le persone? ''La condivisione è fondamentale per capire che in quello che senti tu spesso gli altri si riconoscono, e inizia un viaggio insieme, dove ci si trova e si entra in contatto con perfetti sconosciuti. Mi capita spesso che i bambini piccoli si innamorino delle mie melodie, forse non capiscono le parole ma amano la musicalità. Questo mi riempie il cuore''.

Quali sono stati i tuoi punti di riferimento musicali? ''Ho ascoltato tanta musica classica, avendo due genitori violinisti, ma anche musica pop. da George Micheal, Jamiroquai, Madonna e Stevie Wonder. Crescendo ho amato la musica soul, rap, come la bravissima Lauryn Hill. Alla musica italiana ci sono arrivata tardivamente ma ho sempre amato Lucio Dalla, Paolo Conte e Luigi Tenco''.

Di cosa sono fatti i sogni? Tu ne hai tanti? ''Ho solo sogni, sono cresciuta sognando e viaggiando con la mente, penso che sia fondamentale per un’artista. Ho una famiglia che mi ha sempre incoraggiato a credere nei miei sogni, con impegno e determinazione in quello che si sta creando, per una vita piena di passione e nessun rimpianto. Mi ritengo fortunata per questo''.

Prossimi impegni? ''Sto continuando a promuovere il nuovo album con interviste e concerti; ora, appena rientrata da Parigi, inizierò i live tra Torino e il Veneto. Studio ogni giorno, cerco di migliorarmi sempre e sto già pensando al prossimo Ep, che sarà una dedica alla “Natura”''.