Sono presenti 438 interviste.

15/11/2019
NONNON
''I nostri suoni si incontrano/scontrano arrivando ad un punto di fusione...''

14/11/2019
HUMANOIRA
''Viviamo in un mondo fluido, un giorno sei una star e il giorno dopo non ti ricorda più nessuno...''

tutte le interviste


interviste

26/06/2019   FRANZ
  ''Fondere la musica da film con quella cantautorale, senza rinunciare a una bella botta rock...''

Ciao Franz, hai momentaneamente messo in pausa la tua attività con i 7marzo per dedicarti al tuo progetto solista. Come mai hai sentito l’esigenza di avviare questa “carriera parallela”? ''L'esigenza di avere un altro progetto nasce dal fatto di essere cresciuto musicalmente con tante influenze. Cito sempre il fatto di aver ascoltato per vent'anni punk rock mentre studiavo il mottetto in Conservatorio :) da qui l'esigenza di connotare ciascun progetto in maniera chiara, soprattutto per non correre il rischio che i 7marzo diventassero un “Caciucco” in cui mettere tutto quel che man mano scrivevo. I 7marzo sono un progetto rock, decisamente “alternativo” nel senso buono del termine. Questo progetto solista invece vuole fondere la musica da film con quella cantautorale, senza rinunciare a una bella “botta” rock''.

Il primo singolo che hai pubblicato è stato “Settembre”, in cui si nota subito l’importante presenza dell’orchestra di nove elementi (per cui hai composto tu tutte le parti) che dà un contributo classico al brano assorbendone l’energia rock. Com’è nato questo lavoro? ''“Settembre” è uno degli ultimi pezzi che ho scritto per questo progetto, quindi era già molto chiara sia la direzione sia l'organico. Lo scorso anno avevo scritto un primo pezzo pensato per essere accompagnato da un'orchestra. Con quello sono finito in semifinale a Musicultura e ho dovuto mettere insieme una vera orchestra per andarlo a suonare nel giro di un mese. Ho avuto la fortuna di trovare subito, tra amici e amici di amici, l'organico giusto, e da allora tutti i pezzi successivi li ho scritti per loro, compreso “Settembre”''.

Tra le ispirazioni di questo pezzo è evidente anche quella letteraria, relativa a “Il deserto dei tartari” di Dino Buzzati, autore le cui opere avevano già ispirato diversi brani con i 7marzo. Cosa ti lega particolarmente a Buzzati e perché? ''È il mio autore preferito, non so perché esattamente. Hai presente la classica frase “Se sapessi scrivere bene quello che penso lo farei così?”. Ecco. Pensa che in realtà non leggevo i 60 racconti da una ventina d'anni, l'ho ripreso in mano qualche mese fa e subito ho avuto la sensazione di essere “a casa”. C'è qualcosa in Buzzati di familiare, nostalgico, ma al contempo lontano e fantastico che mi strega ogni volta che lo leggo''.

Hai curato tu stesso anche il videoclip che accompagna il singolo “Settembre”. Qual è la storia che hai voluto raccontare con queste immagini così bucoliche e quale il valore aggiunto che secondo te dà il video alla canzone? ''La storia è la trasposizione in uno scenario “surreale” dell'atmosfera di alienante ripetitività del “Deserto dei tartari”, che a sua volta era una metafora militaresca della routine monotona che opprimeva Buzzati quando lavorava al “Corriere Della Sera”''.

Stai portando in giro questo tuo progetto solista. Per i live ti avvali della stessa orchestra che possiamo ascoltare in questo brano o ti accompagna una band diversa? ''Stiamo finendo di preparare il live, per ora abbiamo partecipato ad alcuni concorsi per “rodarci” e cominciare a farci conoscere. L'organico è esattamente quello che sentite nel pezzo, ho scritto tutte le parti perché potessero essere suonate dal vivo''.

Trattandosi di un progetto di elevata caratura ma altrettanto articolato e complesso, quali sono le situazioni live in cui secondo te si può meglio cogliere l’idea alla base dei brani del “Franz solista”? Quali cioè le location ideali o il tipo di pubblico? ''Ci vuole ovviamente un pubblico “attento”, senz'altro non è musica di background o di intrattenimento puro, ma al netto di questo possiamo suonare ovunque, i pezzi funzionano anche in una stanzetta senza amplificatori (a parte la voce)''.

Puoi anticiparci qualcosa sul disco in uscita? ''Sarà bellissimo :)''.

Grazie!!! (PAOLA RE)