Sono presenti 408 interviste.

22/08/2019
UMBERTO TI.
''C'è irrequietudine e tormento nei miei testi, ma è un modo per trovare anche nelle storie più difficili la bellezza...''

22/08/2019
D.IN.GE.CC.O
''Il Paradiso è più a portata di mano di coloro che dormono e restano immobili. Ma è davvero un paradiso?''

tutte le interviste


interviste

18/07/2019   BERNARDO SOMMANI
  ''E' attraverso il confronto che si può capire qualcosa di sé...''

Da venerdì 28 giugno è in rotazione radiofonica “RISPOSTE (ft. Petra Magoni)” (Indiependente/Prima o poi music), il nuovo singolo del cantautore BERNARDO SOMMANI, estratto dall’album “Sto bene quando sudo”. La canzone vuole essere un elogio del confronto e delle relazioni umane, infatti solo imparando ad ascoltare e a darsi per gli altri si possono ottenere delle risposte.

Ciao Bernardo, parlaci di te e di cosa ti ha spinto a intraprendere la carriera di cantautore. ''Ho formato la mia prima band a 12 anni. Abbiamo iniziato da subito a scrivere i nostri brani e non ho più smesso. Ora ho 25 anni, quindi è più di 13 anni che scrivo canzoni, in realtà l'idea di essere cantautore all'inizio non mi interessava, scrivevo canzoni perché mi divertiva, poi capii che era una potentissima valvola di sfogo che mi permetteva di esprimermi in un modo che altrimenti mi sarebbe stato impossibile. Tutti gli anni del liceo suonavo alternative rock, ma ogni tanto mi uscivano canzoni più folk e più personali che venivano scartate dal gruppo. Piano piano, scrivendo canzoni, sono arrivato ad averne abbastanza per poter pubblicare un disco e così ho avviato il mio progetto solista, con il quale continuo a suonare e penso non smetterò mai''.

È da poco uscito “Risposte”, il tuo nuovo singolo. Ce ne puoi parlare? ''È un singolo un po' strano perché non ha un vero e proprio ritornello, come arrangiamento si avvicina di più all'elettronica progressiva, e il testo, come la musica, si evolve partendo da una moltitudine di domande a cui poi non rispondo in maniera chiara. È un elogio del confronto e della capacità di ascoltare gli altri, perché è attraverso il confronto che si può capire qualcosa di sé. La parte elettronica è stata realizzata da Pietro Spinelli aka Cucina Sonora, che ha reso il tutto più attuale. Poi ho avuto la fortuna di collaborare con Petra Magoni (Musica Nuda) che ha aggiunto delle bellissime parti di voce''.

Questo brano fa parte di un lavoro più ampio dal titolo “Sto bene quando sudo”. In tre parole come lo descriveresti? ''È un disco energetico, anarchico, ma di facile ascolto''.

Con chi hai collaborato alla lavorazione di questo disco e cosa credi ti abbia trasmesso? In termini di esperienza e formazione. ''Il disco è stato registrato da Ernesto Fontanella alla Tana studio di Crespina, dove avevo registrato anche il mio primo disco. Abbiamo curato insieme gli arrangiamenti, nel disco poi hanno collaborato tanti miei amici musicisti con i quali è sempre bello lavorare: Nicola Pedreschi (tastiere), Mauro La Mancusa (tromba), Pietro Borsò (batteria), Matteo Bonti (Basso), Gianni Valenti (Sax), Joaquin Cornejo (clarinetto), Francesco Messina (voci), Andrea Giorgelli e William Succi (cori). Il singolo invece è stato missato da Edoardo Magoni che ha un modo di lavorare illuminante, anche lavorare con Petra e Christian Lindemann è stato molto formativo per me''.

Da artista indipendente quale sei, quanto pensi sia difficile farsi notare ed entrare, quindi, nel mercato discografico? ''Beh, è molto complicato, ci vogliono i soldi oppure la mancanza di amor proprio e accettare di andare a fare ciò che ti dicono in televisione. A me non interessa molto fin tanto che riesco a sopravvivere, la fama è una condanna: io la vedo come qualcosa che ti può capitare ma non la devi cercare. Come con le ragazze, se stai troppo appresso a loro poi fuggono via''.

Quali sono le realtà della scena musicale italiana che ti convincono di più? ''Cesare Cremonini, Calibro 35, Nu Guinea, Liberato, Giovanni Truppi, C'mon Tigre... Poi ci sono un sacco di progetti validi poco conosciuti, di cantanti da open mic formidabili. Le proposte interessanti ci sono eccome, ma bisogna saperle trovare, cosa porta cosa, chi inizia a scavare troverà tesori''.

Prossimi impegni? ''Il 19 Luglio sarò a Bolano (SP) per la festa di Libera, il 20 Luglio farò un concerto in Piazza Dante a Pisa. Ad agosto ho tanti concerti sulla costa Toscana di cui sono molto felice perché mi permetteranno di andare al mare! Per restare aggiornati comunque vi consiglio di seguire la pagina Facebook Bernardo Sommani''.