Sono presenti 438 interviste.

15/11/2019
NONNON
''I nostri suoni si incontrano/scontrano arrivando ad un punto di fusione...''

14/11/2019
HUMANOIRA
''Viviamo in un mondo fluido, un giorno sei una star e il giorno dopo non ti ricorda più nessuno...''

tutte le interviste


interviste

17/10/2019   FRABOLO
  ''Racconto esperienze personali che spero facciano rima anche con quelle di altre persone...''

Iniziamo da una domanda basilare: chi è Frabolo? ''Un ragazzo normalissimo che ha bisogno di scrivere canzoni''.

Qual è l’essenza predominante che emerge dai tuoi testi? Su quali contenuti vuoi spingere le tue rime? ''Sicuramente il bisogno di esprimermi. Ho sempre avuto un carattere molto introverso e ho trovato da subito nel rap la possibilità di sfogarmi, di divertirmi, di scappare e perdermi allo stesso tempo. Non mi metto mai a scrivere pensando cose tipo "Adesso devo fare una canzone in questo modo...", dipende sempre dallo stato d'animo in cui sono e dal tipo di suono al quale sto lavorando. Ci sono canzoni che ho scritto estremamente personali, altre meno, ma c'ė sempre quella speranza di riuscire a catturare lo stato d'animo di altre persone, proprio perché ritengo che la Musica sia anche unione e condivisione, oltre che intrattenimento''.

Il 13 settembre è uscito il tuo disco “Epic Fail”, perché la scelta di chiamarlo così? Che valenza ha il tema del “fallimento” nei tuoi testi? ''Diciamo che mentre ero impegnato a scrivere il disco non me la stavo passando troppo bene... Ė stato un periodo un po' difficile e se avessi fatto un altro tipo di album non sarei stato sincero, in primis con me stesso. Sento un sacco di canzoni idiote che ostentano ai soldi e alla bella vita, come se ci dovesse essere sempre una componente invidiabile che vuole colpire l'ascoltatore, sinceramente io la trovo molto sciocca come cosa. Io non sono famoso e non ho soldi da spendere in cazzate, vivo una vita molto semplice e ho una lista di delusioni/fallimenti (non solo in campo musicale) che mi accomuna alla maggior parte della gente. Parlare di quello che mi circonda, bello o brutto che sia, ha sempre fatto parte del mio modo di intendere la musica e la mia scrittura''.

C’è stata un’esperienza che ti ha segnato e che hai fermato all’interno di una canzone in particolare? ''Ho raccontato davvero tante cose in questo disco. "Brutto Sogno", "Tante Scuse" e "Lato Positivo" sono sicuramente le canzoni nelle quali mi sono raccontato molto più di altre, ma credo che ogni brano dell'album alla fine nasconda in sé una serie di esperienze personali che spero facciano rima anche con quelle di altre persone. In fondo racconto cose che possono essere comuni a tutti''.

Cosa pensi dei talent? Hai mai provato ad entrare? ''Sarò onesto: ė un mondo che non m'interessa. I talent sono trasmissioni televisive e come tutte le trasmissioni televisive si fa leva su tanti fattori pur di fare ascolti. Preferisco di gran lunga andarmi a vedere un concerto di un artista sconosciuto che sale sul palco con davanti 5 persone piuttosto che guardare un karaoke "stra-pompato" in TV. Ci sono stati un paio di anni in cui mi sono state fatte alcune proposte, proprio per partecipare, poi non so se effettivamente sarei entrato nel programma oppure no, diciamo però che potevo avere una bella spinta... ma non me la sono sentita e sono felice di aver declinato tali offerte''.

Un personaggio e un disco senza i quali la tua musica non sarebbe quella che è… ''Ce ne sono tanti. Mi viene in mente "Volume 8" di Fabrizio De André e la canzone "Amico Fragile", che oltretutto ė stata definita dallo stesso Faber la sua canzone più importante. Era uno dei tanti dischi che facevano parte della collezione di mio padre e grazie a questo album ho avuto anche la possibilità di conoscere un altro dei miei cantautori preferiti, Francesco De Gregori''.

Cosa bolle in pentola per il futuro...? ''Sono già rientrato in studio a lavorare a del nuovo materiale; ė davvero un momento molto produttivo per me quindi ne voglio approfittare assolutamente. Spero nel frattempo di riuscire a portare questo nuovo album live il piú possibile e di conoscere nuove persone con la mia musica''.