Sono presenti 450 interviste.

06/12/2019
SISTEMA19
''Mi piacciono le “libertà estreme”, se si riesce a viverle in maniera equilibrata e non distruttiva...''

05/12/2019
INCOMODO
''Questa società arrogante è la somma di singoli individui che vivono nel malessere...''

tutte le interviste


interviste

19/11/2019   MALENA VERDE
  ''Noi e il nostro Rock Coriaceo...''

Si chiamano Malena Verde e sono originari di Genova. Il loro primo singolo, dal titolo ''Maria'', è stato rilasciato il 18 settembre, un pezzo di puro rock coriaceo che mette in discussione i dogmi della società con una buona dose di irriverenza. Ma il trio genovese non si ferma qui e ha già in cantiere un disco e un nuovo singolo che vedranno la luce nel 2020. Abbiamo incontrato Enrico Chiesa, chitarrista dei Malena Verde, per capire qualcosa di più sul loro progetto musicale.

Partiamo dalle presentazioni. Chi sono i Malena Verde e come vi siete conosciuti? ''I Malena Verde sono una band genovese composta dai due fratelli “Church”, rispettivamente Enrico Chiesa alla chitarra e Marco Chiesa alla batteria, più il “Buccio” alla voce/basso (Riccardo Buccini). Beh, considerando il legame di sangue tra me e Marco direi che ci siamo conosciuti abbastanza da giovani! Invece col Buccio è nata una amicizia in età adolescenziale e, già ai tempi (e parliamo di più di 20 anni fa), è nata la prima band tra lui e Marco: i mitici LIMINA! Dopo svariati gruppi e collaborazioni siamo tornati con un super power trio Rock senza filtri!''.

Spesso utilizzate un termine ben preciso per definire la vostra musica: “rock coriaceo”. Avete voglia di spiegare cosa significa per voi questo concetto? ''Per noi il rock coriaceo è quello genuino, composto da riffoni serrati/cadenzati alternati a ritmiche veloci e violente! È un genere che sposa la mentalità degli anni ‘90, caratterizzata da una musica più libera e di impatto, non esageratamente incasinata nelle strutture armoniche e nei “tecnicismi” ma neanche banale o scontata. Sicuramente qualcosa di veramente alternativo rispetto alla musica mainstream!''.

Chi è Maria? Questo titolo è in qualche modo connesso alle madonnine che ad un certo punto si vedono nel video della canzone? ''Maria in realtà è un nome di fantasia, non vuole riportare a nulla di concreto se non ad un concetto più generale di anticonformismo, sia nella musica che nella vita di tutti i giorni. Le madonnine hanno un significato che non voleva essere blasfemo, anche se fa ridere detta così! Semplicemente prendiamo un po’ in giro quelli che sono tutti i dogmi e gli schemi imposti dalla nostra società, in questo caso la Chiesa! È così per tutto, meglio farsi una risata che farsi venire il fegato marcio… o no?!''.

C’è qualche artista in particolare che ha influenzato il vostro modo di fare musica? Qualche idolo che vi ha ispirato? ''Beh, ce ne sono moltissimi, tutti differenti per ognuno di noi! Indubbiamente noi veniamo dalla scena grunge - rock - metal degli anni ‘90, potrei dirti che siamo tutti cresciuti a pane e Nirvana per il grunge, e a pane e Pantera per il metal! Poi abbiamo sempre assaporato la musica rock in tutte le sfaccettature anche se, ad esempio, io sono un patito di Gilmour e dei Pink Floyd!''.

Un pregio e un difetto della scena musicale italiana? ''Dipende di quale scena parliamo! Se intendiamo il rock… aiuto! A parte i soliti nomi, nel mondo “alternativo” non viene fuori nulla da molto tempo, purtroppo oggi siamo troppo contaminati dal rap e dalla trap o dall’indie/pop che crea un po’ di confusione nelle nostre teste! Anche se in realtà il sottobosco della musica pullula di band con le palle, sia nel rock che nell’alternative in generale. Purtroppo attualmente manca un po’ di cultura musicale in Italia, principalmente in questo filone di genere''.

Quali sono i prossimi live che avete in programma? ''Per adesso abbiamo una data a Genova che stiamo preparando in collaborazione con altri musicisti, il Rock in Heaven 2! Ne approfitto per divulgare questo evento che si svolgerà tra Gennaio e Febbraio dell’anno nuovo e sarà una figata pazzesca! La scorsa edizione ha fatto il pienone ai Liggia Pub & Music House (uno dei pochi posti che a Genova continua a credere nella musica dal vivo). A breve annunceremo la data!''.

Tra tutti i brani che avete pubblicato, qual è quello di cui siete più orgogliosi e perché? ''Per adesso è uscito solo ''Maria'' e ne siamo già molto orgogliosi! Il prossimo singolo che faremo uscire sarà ''Senza Mura'', un sberla rock and roll dalle sonorità dirette e che speriamo faccia muovere un po’ di culi!''.

Ricordate ancora il vostro primo live? Che emozioni avete provato? ''Adrenalina pura! Salire sul palco è una delle cose più belle per un musicista, specialmente quando riesci a trasmettere a pieno le tue canzoni e la tua voglia di divertirti, a fare buona musica e di far sballare l’ascoltatore!''.

Elencate 5 brani che qualsiasi appassionato di musica rock dovrebbe conoscere. ''Urca! Questa è difficile perché ognuno di noi ne avrebbe una trentina a testa! Allora andiamo sul moooolto classico, così non sbagliamo:
1) Starway to Heaven dei Led Zeppelin
2) Thunderstruck degli AC/DC
3) Everlong dei Foo Fighters
4) Welcome to the Jungle dei Guns
5) Another Brick in the Wall dei Pink Floyd

Cosa bolle in pentola per l’anno nuovo? Qualche buon proposito? ''Video del prossimo singolo ''Senza Mura'' e uscita ufficiale del disco ''Malena Verde''. Può bastare? A noi no, sarebbe figo fare un po’ di live cazzuti, magari sotto un etichetta o un’agenzia di booking che abbia voglia di portare un po’ di sano rock coriaceo in giro! Che dite? C’è qualcuno in ascolto? (Cassandra Enriquez)