Sono presenti 326 interviste.

15/11/2018
KARKAMAN
''Il Rap per me è un amico, un fratello, una via d’uscita dal caos...''

14/11/2018
LAMAREA
''La nostra voglia di cercare sonorità diverse, un po' più concrete...''

tutte le interviste


interviste

17/12/2007   ASOS
  Duetto con Ligabue... o no?

Gli ASOS, rock band romana capitanata da Lorenzo Fondi, si apprestano a diventare una solida realtà nel panorama del nuovo rock italiano. La band si è fatta notare al grande pubblico, non solo per i prodotti di qualità che sa offrire, ormai regolarmente programmati da tutte le radio italiane (ad eccezione dei grandi network, che continuano a distinguersi per le loro politiche anti novità), ma anche e soprattutto per geniali trovate di marketing legate ad ogni uscita dei vari singoli prodotti. Dietro queste trovate c'è la mente raffinata del loro produttore Nicola Lobriglio, esperto addetto ai lavori e già batterista degli ELEKTROSHOK, una band molto nota negli anni '70. Il tutto è coordinato dalla APbeat, emergente realtà editoriale molto attenta a prodotti di qualità. Abbiamo incontrato il leader della band Lorenzo Fondi subito dopo l'uscita di 'BAMBINA MIA', il nuovo singolo che ha al suo interno l'ennesima incredibile trovata di marketing, il brano infatti parte con “la voce di LIGABUE”, una precisa provocazione... Lorenzo, parlaci del tuo nuovo singolo 'BAMBINA MIA'. "E' una canzone scritta quasi 10 anni fa, che ultimamente canticchiavo molto spesso, l'ho fatta sentire al mio produttore (Nicola Lobriglio) e ad A&P Amati, gli arrangiatori dei miei brani, loro hanno reputato il brano molto valido, abbiamo cominciato a registrarlo e, per gioco, ad un certo punto mi sono messo ad imitare la voce del Liga... Nicola, vecchio saggio, ha fermato subito la registrazione dicendo: “Stop.... Ho un'ideona...”, e da li è nato tutto!". Ecco quindi com'è nata l'idea del duo! E com'è cantare con "Ligabue"? "Sicuramente sarebbe stato molto bello poter cantare proprio con lui ma, almeno per il momento, questo non è ancora possibile! In realtà, il concetto della cosa era quello di riuscire a portare l'attenzione sulla canzone, sulle mie idee, sul progetto ASOS, e questo è l'assurdo, se non ci fosse stata l'idea di mettere una voce identica a quella di Ligabue, e permettetemi di ringraziare Giuseppe Paino, voce del CLUB MARIO, una delle migliori cover band italiane del Liga, forse la canzone non avrebbe suscitato tutto l'interesse che sta portando con se". Perché Liga e non ad esempio Vasco, visto che sul sito c'è scritto che è stato tra quelli che ti ha più influenzato? "Perché la canzone era perfetta per una voce come quella di Ligabue, e poi con Vasco il duetto vorrei farlo con l'originale!" ASOS come asociale, fuori dagli schemi e dalle mode, ma è solo una frase buttata li o fate anche fatti? "Guarda, basta leggere la nostra piccola storia discografica, ho messo 1500 cd sui parabrezza delle macchine a Roma (ne hanno parlato proprio tutti, anche Radio Dimensione Suono che solitamente non dice mai nulla sulle nuove proposte), abbiamo fatto la cover di 'IO HO IN MENTE TE', famoso brano portato al successo in Italia negli anni '70 dall'Equipe 84, legata alla campagna contro le stragi del sabato sera, abbinandoci una copertina shock con un incidente stradale e frasi “dure” sul retro, per il singolo precedente 'SI & NO' abbiamo destinato tutti i proventi ricavati a tutti i 31 partiti politici italiani.....è solo una frase buttata li naturalmente, non credo ne abbiano bisogno, o forse sì..!?" Ma esiste veramente questa villa ASOS che si vede sul video di 'SI & NO'? "Assolutamente si, il video però lo si può vedere solo su MySpace o su YouTube, visto che le televisioni del settore non lo mandano se non gli fai un po' di spot a pagamento... Con mille ringraziamenti, ancora una volta, per l'aiuto che network e Tv danno alle nuove leve!" Cosa pensi delle nuove tecnologie per portare avanti la propria musica (MySpace, YouTube...) "Credo che ci si possa inventare qualsiasi tecnologia ma poi è la gente che deve sostenere l'artista, e non per forza comprando il cd o il singolo ma per chi, come noi, sta piano piano emergendo, basterebbe anche solo un commento sul sito, visto che i nostri brani sono molto richiesti alle radio, spesso però non avviene neanche questo...". Cosa pensi delle radio locali dei network e delle case discografiche? "Possiamo parlare solo delle radio locali perché sono le uniche ad essere ancora libere e appassionate, dove sono e cosa fanno per le migliaia di nuove proposte le major, i network radio o le Tv?". Soluzioni? "Non ho la bacchetta magica, ma credo che qualcosa si potrebbe ottenere già se network e Tv non puntassero sempre e solo su cavalli sicuri ma stanchi! Dovrebbero puntare ad esempio su... ASOS...!!!". Viste le tantissime proposte musicali che ci sono, perché la gente dovrebbe seguirti o darti attenzione? "Proprio perché non lo chiedo, io faccio ciò che mi da' emozione e non voglio elemosinare attenzione o complimenti, se piaccio, che ci sia posto anche per me, sennò che mi rimandino a casa! Magari non da solo, mi porterei volentieri dietro qualcuno dei “cavalli stanchi” di cui sopra!". Si dice che dal vivo siete trascinanti... "Cosa vuoi che ti risponda! E come chiedere all'oste com'è il vino!". Allora ciao ed in bocca al lupo... "Crepi!".