Sono presenti 486 interviste.

03/04/2020
MOUTH WATER
''La musica rock sopravvive ma non è più pop né mainstream...''

01/04/2020
HELEN BURNS
''La nostra musica nasce per essere l'espressione di un sentimento, di qualcosa che abbiamo provato...''

tutte le interviste


interviste

18/12/2019   WALTER CELI
  ''La melodia e il suono ti trasportano in un altra dimensione...''

Ciao Walter, questo 2019 è stato un anno davvero molto intenso per te, vero? Puoi farmi un piccolo resoconto di come è stata sconvolta la tua vita artistica? ''Sì, è stato un anno decisamente intenso, fin dal primo momento, infatti a gennaio ho avuto la notizia di aver vinto l'Arezzo Wave e quasi contemporaneamente è iniziata la mia collaborazione con la mia etichetta XO La Factory e il mio editore Cabezon, e subito dopo è cominciato il "Neverending Tour" che mi ha portato in giro per l'Italia fino all'estate''.

“Blend” è il titolo del tuo secondo album, un disco dal respiro internazionale e, come direbbe il buon Stanis di Boris, “molto poco italiano”. Quanto è difficile suonare questo tipo di musica in Italia? Che tipo di feedback ricevi dalla gente durante i live? ''La reazione del pubblico è positiva, soprattutto dal vivo credo che la mia musica funzioni bene. Ovviamente il testo in inglese limita un pò essendo in Italia, ma sinceramente credo nella forza della musica più che nella forza delle parole, a volte basta capire pochi concetti nella canzone e la melodia e il suono fanno il resto, ti trasportano in un altra dimensione, questo è ciò che molto spesso succede a me''.

Raccontami un aneddoto divertente della registrazione di questo tuo secondo album... ''Mentre registravamo il brano "Perso" ci siamo resi conto, i produttori ed io, che il brano assumeva sempre più un aspetto in un certo senso "epico", un pò come alcune sigle di vecchi cartoni giapponesi che hanno accompagnato l'infanzia della nostra generazione. Così improvvisamente Piro, uno dei due produttori, ha riprodotto sul grande schermo il video della sigla di "Dragon Ball" mentre ''Perso'' era in play e siamo scoppiati a ridere perchè la canzone era perfetta, non so come ma andava esattamente a tempo con le scene, sembrava fatto apposta. Da allora ho deciso che il video di ''Perso'' sarebbe stato quello. Non è ancora stato pubblicato ma lo sarà molto presto''.

Nel nuovo disco hai deciso di continuare a portare avanti l’unione di italiano ed inglese. In futuro potresti pensare di produrre un intero album in italiano? ''Non lo escludo, ma più vado avanti è più penso che le due cose andrebbero unite, amalgamate, alternate, perché è questo che sento dentro di me, a volte mi riesce molto più semplice esprimere un concetto in inglese all'interno di un brano piuttosto che la nella mia lingua, che comunque amo. l'inglese è molto più facile da inserire in una melodia, ma a volte mentre suono un brano nuovo, le note mi suggeriscono naturalmente delle parole in italiano. Non voglio forzare minimamente questo processo creativo, vado dove mi porta la musica, solo così il risultato rispecchierà in maniera sincera ciò che porto dentro''.

Il Blend tour è già pronto: cosa ti aspetti da queste nuove date e chi sono i musicisti che ti seguiranno in questa avventura? ''Il mio obiettivo per questo tour è di conqustare il pubblico a ogni concerto. Sento che questo è il momento in cui posso dare il massimo sul palco durante il nostro nuovo show di un ora e mezza, grazie anche al fatto che sono accompagnato da musicisti fenomenali come Donny Balice e Dario Starace che, oltre ad avere tecnica e professionalità impeccabili, mi caricano anche con la loro energia positiva durante il live. Questo tour è cominciato nel migliore dei modi e ad ogni concerto Dario, Donny ed io ci affiatiamo sempre più. Un abbraccio agli amici di Music Maps, è stata una piacevole intervista''.