Sono presenti 621 interviste.

27/10/2020
DIONISO
''Puntiamo sempre a divertirci e a far passare la nostra arte in maniera diretta...''

27/10/2020
LOTUS
''Occorre trovare una propria originalità e il modo per lasciare il segno...''

tutte le interviste


interviste

12/05/2020   DEMIS FACCHINETTI
  ''Occorre trovare la forza di trasformare la nostra rabbia in qualcosa di unico e forte...''

Demis Facchinetti nasce a Brescia il 10 settembre 1979, comincia a fare i primi passi in campo musicale all’età di 10 anni. Studia canto, pianoforte e chitarra che diverrà parte caratterizzante della composizione artistica dei suoi brani. “Studio canto e pianoforte sin da ragazzo ma, quando compongo, prediligo la chitarra. E’ lo strumento che maggiormente esprime le emozioni che voglio mettere in musica”. Demis calca numerosi palchi, dai locali alle piazze d’Italia con diverse formazioni, come i DNA, con i quali si esibisce in veste di cantante/ tastierista e partecipa a diversi concorsi musicali (“Un Mare di Musica” del 1996, il Festival del Rock “ Zona musica” del 1997), e come i LAXO, gruppo fondato nel 2001 con cui pubblica il suo primo singolo “Reborn unsafe”, promosso con un mini tour nei piccoli teatri del nord Italia. Nel 2002 i LAXO si sciolgono e il progetto musicale viene portato avanti dal solista Demis Facchinetti. Dal 2004 al 2007 collabora con l’etichetta indipendente PRO.GE.NE. s.r.l.. Partecipa nel 2004 all a finalissima del “Festival nazionale dell’Abruzzo”, aggiudicandosi il premio come miglior testo con il brano “Prima che sorga il sole”. Nel 2005 partecipa al festival nazionale “L’Italia che canta” confermandosi al terzo posto. La grande occasione si presenta nel 2010. Demis Facchinetti approda al talent show di Canale 5 “Italia’s Got Talent" dove si misura con una giuria d’eccezione composta da Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti. Giunge in finale, si classifica al terzo posto dove presenta il suo nuovo singolo “Me ne frego di tutto”. Dopo anni di live in giro per l’italia nel 2016 entra nella compilation "Sognando Sanremo” con grandi artisti della musica italiana come Renato Zero, Nek, Patti Pravo e tanti altri con il brano "100 Baci". Nel 2017 esce il singolo “Amami" con la sua band storica, e nel 2018 sempre con la sua band esce "Bambolina" Nel 2019 la svolta, "Il gioco del segreto" è il nuovo singolo dove Demis oltre ad essere artista è anche discografico del suo lavoro. Arriva l’anno 2020 ed è arrivato il momento di festeggiare i 10 anni di "Me ne frego di tutto", l’11 Maggio esce la versione ufficiale suonata da DRB.

Quale significato ha il suo singolo “ME NE FREGO DI TUTTO”? ''Tutti abbiamo dei momenti di tristezza o malinconia, momenti bui e negativi, ma proprio in questi momenti dobbiamo trovare la forza di trasformare la nostra rabbia in qualcosa di unico e forte per raggiungere i nostri obiettivi, se riusciamo a farlo non ci sarà nessun ostacolo riusciremo a fare della nostra vita ciò che vogliamo''.

Cosa ricorda dell’esperienza a "Italia's got talent 2010" quando si classificò in terza posizione? ''Ricordo ben poco... ahahah, era quello che volevo e sognavo ma ero troppo concentrato ed emozionato per godermi il momento, se potessi tornare indietro cercherei di vivere l'esperienza con più spensieratezza ma era troppo importante per la mia vita e non potevo sbagliare, dovevo fare la cosa più difficile del mondo, quella di essere me stesso davanti a milioni di persone''.

Quanto ha influito questa esperienza sulla sua carriera? ''Ha influito molto perché grazie a questa esperienza sono riconosciuto in tutta Italia come cantautore, gli addetti ai lavori mi hanno conosciuto e le persone hanno iniziato ad apprezzare i miei lavori, la tv lo sappiamo che ha questo potere e noi dobbiamo solo approfittare delle occasione che la vita ci presenta, la carica che ti viene iniettata in queste situazioni ti fa venir voglia di non mollare mai''.

Ritiene che i media ricoprano una posizione importante nella nostra vita? In quale modo possiamo non essere manipolati da loro? ''Purtroppo i media sono la rovina perché ci mettono in testa con strategie di mercato ciò che vogliono, ma, come dicevo prima, allo stesso tempo possono essere una possibilità, riuscire ad utilizzare i media per trasmettere o comunicare ciò che abbiamo da dire diventa fondamentale, bisogna essere bravi e preparati ma per prima cosa sinceri... i media ti mettono a nudo''.

Come imposta di solito il suo lavoro in fase di creazione e quali sono i suoi progetti per il prossimo futuro? ''Normalmente una volta scritto il brano chitarra e voce o pianoforte e voce faccio la preproduzione e l'arrangiamento con il mio chitarrista Luca Marchetti, per poi passare alla finalizzazione del lavoro in studio di registrazione. C'è già un altro singolo pronto per l'uscita per il mese di Giugno per poi arrivare a settembre con l'album, un percorso iniziato a Dicembre del 2019 con l'uscita del singolo "Il gioco del Segreto".

Cosa ne pensa della scena cantautorale italiana? Ritiene che la stessa città di Brescia possa ricoprire una posizione di spicco nel panorama musicale nazionale? ''Il cantautorato ha bisogno di evoluzione, in italia grandi artisti hanno svoltato e si sono modernizzati sia come comunicazione che come arrangiamenti pur rimanendo dei cantautori, a Brescia siamo troppo legati ai cantautori classici che hanno fatto la storia della musica venti o trenta anni fa, ma ci sono comunque tanti artisti che stanno avendo spazio, specialmente le nuove generazione che fanno rap''.

Ha in mente di progettare qualche collaborazione per il prossimo futuro o vorrebbe dedicarsi completamente alla sua musica? ''Le collaborazioni sono sempre bene accette, è sempre bello confrontarsi e mescolare forme d'arte, la crescita di un artista passa anche da queste cose e molte volte serve unire le forze per raggiungere un obiettivo comune''.