Sono presenti 571 interviste.

29/07/2020
EAR
''Questo grappolo di canzoni, che abbiamo scritto, rimaneggiato e ritoccato fino all’esasperazione...''

28/07/2020
THE LANSBURY
''Esiste ancora la schiavitù, solo che oggi la chiamano precariato...''

tutte le interviste


interviste

16/05/2020   FEBO
  ''Sento il bisogno di raccontare storie e lo faccio con le canzoni, mi fa stare bene...''

Dopo un periodo di silenzio, amplificato da questa infinita quarantena, il cantautore romano Febo torna sulla scena musicale con “Che Disagio”, il suo ultimo singolo. Abbiamo avuto modo di scambiare qualche piacevole chiacchiera con lui.

Torni a far sentire la tua voce in un periodo decisamente complesso. Partiamo quindi dal mondo di prima. Cosa stavi facendo prima che scoppiasse la pandemia? Quali erano i tuoi piani musicali? ''Ciao ragazzi! Inconsapevole di quello che ci sarebbe piombato addosso, stavo a casa di Fabrizio Moro a lavorare su alcune idee insieme. È l'ultima persona che ho visto prima del totale isolamento. I miei piani, per il momento, li sto portando avanti anche contro tutte le difficoltà del caso, mi sono adeguato''.

Dopo il successo dei precedenti singoli, decidi di tornare a far sentire la tua voce con “Che disagio”, il tuo nuovo singolo. Cosa rappresenta per te questo ritorno? ''Ogni uscita nuova è una vera e propria rinascita, la vivo così. Sento il bisogno di raccontare storie e lo faccio con le canzoni, mi fa stare bene''.

Che cos’è per te il disagio? ''È uno stato d'animo, la paura dell'illusione di un qualcosa che effettivamente non hai o che non esiste''.

Non appena si scrive il tuo nome sulla barra di ricerca di Google, appaiono una serie di rimandi a Sanremo. Cos’è cambiato nella tua vita dopo il trionfo al Festival nella veste di autore? ''È la prima volta che sono andato a Sanremo come autore, è stata un'esperienza molto forte. "Non mi avete fatto niente" ha premuto l'acceleratore sulla mia vita artistica, ed in qualche modo mi ha protetto dalle mie insicurezze''.

Cosa stai ascoltando in questa quarantena? ''Sono andato a riscoprire musica che da tempo non riascoltavo, dai Nirvana agli Oasis, da Lucio Dalla e Venditti...''.

Cosa dobbiamo aspettarci da Febo nei prossimi mesi? ''Sicuramente altra musica, canzoni da farvi conoscere. Poi ho aperto delle nuove collaborazioni molto belle, progetti dei quali vi parlerò sicuramente in futuro''.