Sono presenti 614 interviste.

16/10/2020
LINEA
''Nella musica ora tutto è più veloce, usa e getta come per i rasoi...''

15/10/2020
MICO ARGIRO'
''Ho un’idea operaia della musica, che ti sporca le mani, per questo l’ho scelta come strada della mia vita...''

tutte le interviste


interviste

13/10/2020   KRAM
  ''Il passato serva tantissimo, ma solo per poi dimenticarlo e trovare nuovi linguaggi...''

Come nasce il progetto musicale "Kram"? ''Kram nasce grazie alla mia etichetta Metro Records di proprietà della ITAL SOFT SRL. Stiamo cercando di fare qualcosa di bello ed interessante che possa lasciare una traccia nel panorama musicale attuale ormai estremamente ricco. Cosa non facile, ma le cose facili non ci piacciono''.

Hai scritto per diversi artisti che hanno raggiunto il grande successo attraverso dei talent hhow (Marco Mengoni, Lorenzo Fragola, Federica Carta, Samuel Storm e Lele): tu hai mai pensato di parteciparvi? ''Io in realtà ho preso parte all’edizione di Amici del 2017. Credo che i talent siano delle opportunità importanti sia per la propria visibilità che per la crescita artistica e il confronto con tante dinamiche che solo il talent ti può dare. L’importante è non rimanerne scottati quando si spengono quei riflettori e improvvisamente il mondo cambia''.

Come vedi l'attuale situazione musicale? Ti ci vedi prossimamente sopra a un palco? ''Lo spero al più presto. L’ultimo palco che ho “potuto” fare è stato quello del Rai Calabria Fest 2020 che mi ha visto vincitore, e ne sono stato molto felice. Però un artista ha troppa fame di palcoscenico, quindi spero di poter presentare l’album e partire con i live quanto prima perché questa astinenza sta diventando difficile…''.

Quali sono i tuoi artisti di riferimento? ''Sono tanti, da De Gregori a Ferro, da Jovanotti a Bersani per restare in Italia. All’estero Bruno Mars, Gallant, senza andare più indietro e citare alcuni mostri sacri come i Queen o Stevie Wonder. Più che riferimenti sono artisti che apprezzo tantissimo, ma apprezzo anche la musica attuale, anche italiana nel suo complesso. Non pongo limiti alla creatività, e penso che il passato serva tantissimo ma solo per poi dimenticarlo e trovare nuovi linguaggi che possano essere innovativi ed accattivanti per il pubblico''.

Ci sarà un disco prossimamente? ''Ci sto lavorando e credo possa uscire entro fine anno. Ci metterò tutto me stesso e non vedo l’ora di farvi ascoltare tutte le cose che ho in cantiere''.