Sono presenti 644 interviste.

28/11/2020
WLOG
''Se l'artista ha qualcosa da dire, la gente lo ascolta...''

27/11/2020
GHIACCIO
''Colpa dalla mia costante ed insaziabile voglia di scrivere canzoni...''

tutte le interviste


interviste

13/11/2020   MARCO CALABRESE
  ''La musica non si ferma, perché non si può vivere bene senza di lei...''

Come nasce il tuo progetto musicale? ''Mi capita di guardare dietro e pensare a ciò che ho fatto e non ho fatto, chiedendomi se oggi rifarei le stesse scelte o cambierei qualcosa. "Vorrei scrivere di te" è nata da questa riflessione, da questa introspezione. E questi pensieri erano talmente forti, talmente "pressanti" che li ho messi in musica per trovare il modo di manifestarli''.

Di cosa parla “Vorrei scrivere di te”? ''Racconto di un rapporto sentimentale che mi ha accompagnato per più di 10 anni. Una relazione che mi ha arricchito, mi ha fatto soffrire, crescere e regalato emozioni forti con la voglia di dire al mondo quanto è stato speciale. Si susseguono tante emozioni nel brano che, alla fine, trovano il modo di esplodere fuori''.

Come vedi l'attuale situazione musicale con una pandemia ancora in corso? ''In bilico, come tanti altri settori: il mio pensiero va a tutti coloro lavorano dietro le quinte, che spesso non si vedono e che anche ora vengono "non visti"... Ma la musica non si ferma perché non si può vivere bene senza musica quindi rimbocchiamoci le mani e andiamo avanti con nuove idee e diversi modi di emozionarci ed emozionare chi ci ascolta''.

Quali sono i tuoi artisti di riferimento? ''Ascolto da sempre tanta musica, soprattutto italiana. Alcuni artisti mi accompagnano da tutta la vita (Vasco, Dalla, Battisti e tanti altri cantautori) vista la vastità del loro repertorio, ma apprezzo molto anche tante canzoni più recenti. Ad esempio trovo splendidi alcuni brani di Fabrizio Moro, Enrico Nigiotti e Ultimo''.

Hai (o avresti avuto prima del nuovo Dpcm) in programma dei live nelle prossime settimane? ''No, ormai da mesi tutta la programmazione dei miei live è stata rimandata a partire dalla metà del prossimo anno''.