Sono presenti 877 interviste.

26/10/2021
DODY
''Quando non sei più curioso è finita, un artista ha sempre necessità di esprimere la sua arte...''

24/10/2021
ELEVIOLE?
''E' molto importante avere degli spazi per sé stessi, lontano dalle convenzioni...''

tutte le interviste


interviste

02/02/2021   SETE
  ''Non è facile respirare a tempo con Roma, ma quando ci si riesce è un’emozione stupenda...''

Hai da poco pubblicato il tuo singolo d’esordio “Le cose più belle”. Aiutaci a definire la musica che incontriamo in questo brano… ''“Le cose più belle” è un brano in cui ho riversato il mio passato e il mio futuro. C’è la mia buona chitarra acustica, con cui sono cresciuta, e la fusione verso un mondo elettronico e ritmicamente movimentato verso il quale sono rivolta''.

Questo singolo anticipa un lavoro più ampio? Qualche anticipazione? ''Assolutamente sì, sto lavorando al mio EP di cui “Le cose più belle” fa parte. Vi posso anticipare che la chitarra acustica farà spazio sempre di più alla musica elettronica''.

Sei di Roma. Che rapporto hai con le radici, con l’appartenenza a un luogo? ''Adoro la mia città, ci sono nata e cresciuta. Roma non è per niente facile da capire, segue ritmi contorti e caotici. Ha movimenti tutti suoi. Non è facile respirare a tempo con lei, ma quando si riesce è un’emozione stupenda. Non so se ho reso l’idea''.

Quando registri, pensi all’impatto che il brano avrà su un palco? ''Penso principalmente all’impatto emotivo e sonoro. Penso che ciò che accade sul palco sia una conseguenza di questo più che altro''.

Hai degli artisti di riferimento su tutti? ''Sicuramente Caparezza. È un artista con cui mi sono formata e che ho ascoltato e ascolto tutt’ora fino allo sfinimento. Poi ammetto che quest’anno le mie orecchie hanno abusato soprattutto di Dua Lipa, Billie Eilish e Lady Gaga''.

Sempre più frequentemente si discute del rapporto fra musica e social: per molti artisti emergenti, Facebook e Instagram rappresentano una grossa opportunità per raggiungere un maggior numero di persone. Quale rapporto hai con questa realtà? ''Non sento assolutamente di aver capito abbastanza del mondo social. Sono sicuramente mezzi che, se ben sfruttati, possono aiutare molto. Ma io per il momento sono molto più social nella realtà che dietro lo schermo. Quindi devo ancora lavorarci parecchio''.

Progetti futuri? ''Intanto mi dedico al secondo singolo e probabilmente a un secondo videoclip, poi vedremo gli step successivi''.